IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: In cerca di risposte...

IN CERCA DI RISPOSTE.... 5 Anni 4 Mesi fa #1

  • PRINCIPESSA69
  • Avatar di PRINCIPESSA69
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Ciao a tutti,
mi sono appena iscritta e trovo sia positivo poter riscontrare le proprie esperienze nel forum.
Vorrei porre l'attenzione su alcuni eventi che mi stanno capitando.
A marzo sono venuta a Roma con mio marito per trascorrere la Pasqua con mio figlio. (sono in seconde nozze e mio figlio è del mio primo marito)
Mio marito si ammala e nel giro di tre mesi muore di un cancro ai polmoni.
Eravamo una coppia molto affiatata, la completezza dei nostri esseri.
Qualche tempo prima di morire mio marito sapeva che non ce l'avrebbe fatta a sconfiggere quel brutto male, spesso gli chiedevo di non lasciarmi mai, qualsiasi cosa fosse accaduta. Lo promise e disse che mi avrebbe vegliata come nel film di Gost.
Dopo la sepoltura due o tre giorni dopo, nella notte sia io che mio figlio dormendo in stanze separate, abbiamo sentito il rumore delle scarpe, come quando lui si alzava, giorni a seguire mentre mi trovavo nella più profonda disperazione, nel pianto ecco che si accende il suo telefonino e compare la scritta che c'era impostata, con il suo nome ed il mio (il telefono è sempre stato spento, ancora oggi lo è ma non si è più acceso....), in camera di mio figlio c'è un quadro regalatomi da lui, dipinto dallo stesso, si era spostato, lo rimetto apposto e poco dopo ritornava come prima.
Mio marito aveva le sue abitudini, si era portato da casa la sua forchetta personale, morto lui, l'adoperavo io.... è sparita, l'ho cercata invano.
A mio figlio sempre quando mi trovo a rivivere la mia solitudine e in stato di pianto, gli si blocca il suo pc , stava ascoltando musica, ecco che si apre da sola una cartella ed escono tutte le foto di mio marito. Sempre a mio figlio, si accende da solo il suo televisore.
Lo scorso pomeriggio sempre in preda ad una crisi di pianto, mi trovo sul mobile una garza con dentro due compresse, erano le medicine che prendeva in ospedale. Ieri sera si parlava di lui, mi trovavo seduta sul letto nella stanza di mio figlio, e le lacrime mi scendevano ininterrotte, così senza spiegazione alcuna, mi trovo ad avere acqua sotto le scarpe.
Chiedo spesso a mio marito di darmi un cenno, di essermi accanto, ora ne sono certa ma, vorrei un consiglio da voi.... stiamo impazzendo, oppure sono segni che lui è con me?
Vi ringrazio
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

IN CERCA DI RISPOSTE.... 5 Anni 4 Mesi fa #2

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 1796
  • Ringraziamenti ricevuti 831
  • Karma: 7
@Principessa69

Intanto,benvenuta nel Forum!

Certo,si impara sempre,anche dalle esperienze altrui...

Voglio rassicurarti che non c'è in atto nessuna forma di...pazzia in corso nell'esperienza che tu e tuo figlio state vivendo;anzi,ritieniti fortunata ,poichè non a tutti è concesso di avere prove di sopravvivenza da un'altra dimensione. A tuo marito è stata concessa questa possibilità non a caso;infatti,attraverso queste sue manifestazione che hanno l'unico scopo di dimostrare che la vita,la vera "vita"continua anche senza l'ausilio del corpo fisico,tu incominci quella crescita interiore,quell'ulteriore sviluppo di assopite conoscenze interiori che ora,provando in prima persona queste dimostrazioni di "presenza",tenderanno a venire piano piano,alla tua mente cosciente.

Come vedi,la conferma che tuo marito ti è ancora vicino,le hai,e tante..Sicuramente tuo marito aveva una buona energia interiore,per riuscire ad interagire con la materia,come sta facendo ora.

L'unico consiglio che mi permetto di darti è di non versare lacrime per la sua mancanza fisica,pur essendoti vicina nel dolore di questa separazione;infatti,l'entità che fu tuo compagno,vede con occhi non più mortali,e ode con sensi non più mortali,ma non potendo confortarti ulteriormente,allo stesso tempo prova sofferenza e dolore per il tuo stato di disperazione.

Credi,egli è libero,e finalmente libero dalla "gabbia"che è il nostro corpo,non più sofferenza e disperazione,ma gioia infinita nella Luce in cui ora è avvolto.

Il suo amore per te continua anche oltre la barriera, apparentemente insormontabile, che ci divide che divide le nostre dimensioni...

Principessa,voglio dirti e confermarti, che lui ora vive la vera vita;non so in cosa tu creda,ma non importa più di tanto,sicuramente sei anche tu un essere speciale e dotata di sensibilità.

Controlla però,le reazioni psicologiche di tuo figlio,mi raccomando,perchè anch'egli si porrà delle domande,e avrà bisogno di risposte...

Sii serena,Principessa,nonostante il dolore,puoi constatare che non sei sola!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : PRINCIPESSA69
Tempo creazione pagina: 0.465 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.