IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Fenomeni inquietanti nella notte

Fenomeni inquietanti nella notte 5 Anni 8 Mesi fa #1

  • Aleph
  • Avatar di Aleph
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 98
  • Ringraziamenti ricevuti 26
  • Karma: 1
Salve a tutti,
è la prima volta che scrivo in questo forum e vorrei raccontarvi un episodio accadutomi ormai 7-8 anni fa a Palermo, nell'appartamento che allora condividevo con altri studenti come me. All'epoca dovevo avere circa 25 anni.
Erano circa le tre di notte (lo so perchè svegliandomi mi accorsi dell'ora riportata sul led del videoregistratore) quando stavo dormendo beatamente nel mio letto, in camera singola posta alla fine di un lungo corridoio a forma di L, in un appartamento dotato di altre 6 camere, cucina e due bagni. Ricordo che stavo sognando qualcosa, quando iniziai a sentire un rumore proveniente dall'ambiente circostante che, come a volte sarà accaduto anche a qualcuno di voi, inizialmente entrò a far parte del sogno ma dopo un pò di insistenza finì con lo svegliarmi. Mi ritrovai così sveglia e inizialmente interdetta, mentre cercavo di capire cosa fosse stato a svegliarmi. Dopo qualche secondo realizzai che si trattava della porta della mia camera, chiusa, una porta di legno a due ante una delle quali fissate al pavimento con dei fermi. Era come se qualcuno la agitasse spingendola avanti e indietro (una persona potrebbe farlo ad esempio dalla maniglia) producendo dei rumori ritmici che aumentavano progressivamente di velocità e di intensità fino a diminuire nuovamente, magari fermarsi per qualche secondo e poi ricominciare con lo stesso andamento.
Ricordo di aver fatto caso al fatto, pensando ad esempio ad un terremoto, che in realtà sia il lampadario che tutto il resto, nella stanza, era assolutamente immobile. Mi sono davvero atterrita, non tanto per il fenomeno razionalmente inspiegabile per me, almeno nell'immediato, quanto per la netta sensazione che ci fosse una sorta di "ostilità" nei miei riguardi. Come se qualcuno o qualcosa volesse spaventarmi.
Rimasi immobile nel mio letto per una buona mezz'ora, poi prendendomi di coraggio mi alzai di botto e, mentre il fenomeno continuava, aprii la porta. Ovviamente dall'altra parte non c'era nessuno... e il fenomeno cessò. Andai a svegliare la mia coinquilina della stanza accanto che, incredula, si ritrovò me davanti che cercavo quasi di negare l'evidenza, chiedendole se per caso avessero voluto farmi uno scherzo, perchè se fosse stato così non c'era proprio nulla da ridere! Ovviamente non si trattava di uno scherzo, le chiesi se potevo dormire con lei e l'indomani anche tutti gli altri mi confermarono di non aver sentito alcun rumore (che io, all'inizio, avevo addirittura interpretato come un tentativo di invasione di alcuni ladri che cercavano di scassinare la porta d'ingresso, che peraltro si trovava dall'altra parte della casa rispetto alla mia camera!).
Ora, a parte l'episodio in sè, ciò che più mi ha impressionato è accaduto qualche anno dopo, quando avevamo tutti già lasciato quella casa e, l'amica di cui sopra (con cui non vivevamo più assieme) un giorno mi raccontò quello che segue.
Un nostro collega di università, che ogni tanto era venuto a studiare in quella casa anni addietro quando ancora la abitavamo, era andato a trovarla e le aveva raccontato di essere dotato di una particolare sensibilità medianica (non so se così sia corretto), tanto che spesso gli era ad esempio capitato di ritrovarsi in situazioni in cui piccoli oggetti sparivano dal suo appartamento e, dopo aver chiesto gentilmente ad eventuali presenze di rimediare, tali oggetti dopo un poco di tempo riapparivano al loro posto oppure spostati altrove in giro per la casa. Questa premessa, del cui contenuto (ossia la veridicità dei "poteri" del collega) non posso essere ovviamente certa in quanto così mi è stato semplicemente riportato, l'ho ritenuta utile perchè la mia amica, ricordandosi dell'episodio accadutomi qualche anno prima e di cui il collega non era assolutamente al corrente, gli chiese molto semplicemente se in quella casa, quando veniva a studiare, gli era mai capitato di avvertire qualcosa di particolare. Bene, la sua risposta è stata che in effetti era proprio così e che lui aveva sempre evitato di dire qualunque cosa perchè si rendeva conto che quello era il posto in cui vivevamo e non voleva impressionarci, ma che gli capitava spessissimo di avere delle sensazioni spiacevoli e di non vedere l'ora, ad esempio quando rimaneva solo per qualche istante, che chi si era allontanato ritornasse subito perchè gli sembrava di essere costantemente osservato. Dulcis in fundo, aggiungerei, il collega avrebbe aggiunto di avere avvertito delle sensazioni spiacevoli soprattutto quando gli capitava di andare in bagno, tanto che cercava di fare tutto velocemente per la fretta di uscirvi... ma in particolare "varcando la soglia del bagno" (e questo fu il particolare per me più impressionante) che faceva angolo proprio con la soglia della mia stanza! Trovo in qualche modo significativo che questo ragazzo abbia fatto tutte queste osservazioni pur essendo all'oscuro di ciò che mi è accaduto...
Ecco, mi piacerebbe conoscere le vostre opinioni, sarò disponibile per ogni chiarimento, anche per conoscerci un pò meglio :)
Un saluto!
"La realtà esiste nella mente umana e non altrove".
- George Orwell
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Fenomeni inquietanti nella notte 5 Anni 8 Mesi fa #2

  • tulip
  • Avatar di tulip
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 27
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
:) Ciao Aleph ; a me e' successo qualcosa di simile che racconto nel forum delle energie misteriose, che si trova negli altri fenomeni inspiegabili. Finora non ho ricevuto risposte soddisfacenti. Ho scritto qualcosa sul fenomeno del POLTERGEIST nel forum fenomeni paranormali e campi elettromagnetici:esiste un legame? se vuoi leggere :study: ciao
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Fenomeni inquietanti nella notte 5 Anni 6 Mesi fa #3

  • Aleph
  • Avatar di Aleph
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 98
  • Ringraziamenti ricevuti 26
  • Karma: 1
Grazie per la risposta Tulip!
E scusate se mi sto "manifestando" soltanto ora, ma sono stata parecchio incasinata ed ora sto approfittando delle mie ferie...
Tulip, non ho trovato il post a cui ti riferivi, potresti linkarmelo per favore?
In effetti penso anch'io che si sia trattato di un qualcosa del genere...
"La realtà esiste nella mente umana e non altrove".
- George Orwell
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 2 Settimane fa #4

  • Aleph
  • Avatar di Aleph
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 98
  • Ringraziamenti ricevuti 26
  • Karma: 1
Ciao a tutti!
Riporto alla luce questo mio vecchio post di alcuni anni fa, quando molti degli attuali frequentatori del forum non c'erano ancora, perché mi piacerebbe conoscere la loro opinione riguardo all'esperienza accadutami.
Posso al 100% escludere ogni tipo di pseudoallucinazione, dato che ero più che in sensi, riflettevo, mi guardavo intorno cercando spiegazioni razionali all'accaduto e, soprattutto, me la facevo sotto dalla paura! Questo lo aggiungo, a parte gli scherzi, a proposito del fatto che uno dei criteri di valutazione degli stati di allucinazione ipnagogica è proprio la dissonanza tra quanto percepito e lo stato emotivo corrispondente...
"La realtà esiste nella mente umana e non altrove".
- George Orwell
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 2 Settimane fa #5

  • Darth Vader
  • Avatar di Darth Vader
  • Offline
  • New Boarder
  • In continua ricerca.......
  • Messaggi: 24
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 1
Hai fatto bene a rispolverare questo topic....anche perché io personalmente non sarei mai andato a leggerlo.
Io personalmente ho le idee abbastanza chiare e precise al riguardo...credo nel paranormale...nelle presenze...nello spiritismo....ma credo anche che spesso e volentieri la nostra mente...il nostro inconscio...la suggestione e la paura...riescono a deviarci dalla vera natura degli eventi che ci circondano o addirittura che crediamo di vivere...
Sugli avvenimenti vissuti da te...non posso pronunciarmi....perché gli elementi pro...o meglio a favore della medianità...sono pochi...e l'esperienza di quel ragazzo potrebbe non essere del tutto attendibile....
Bisogna sempre essere pronti a tutto.....in questo caso...sia alle conferme che alle smentite....
Questo comunque.... è solo un mio pensiero....
Lo studio e, in generale, la ricerca della verità e della bellezza sono una sfera di attività nella quale ci è consentito di rimanere bambini per tutta la vita.
(Albert Einstein)
Ultima modifica: 1 Mese 2 Settimane fa da Nyma. Motivo: qst=questo cmq=comunque
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Aleph

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 2 Settimane fa #6

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2094
  • Ringraziamenti ricevuti 362
  • Karma: 16
Ciao Aleph, mi ero persa questa tua esperienza da brivido.
Vorrei porti alcune domande per capire meglio. La porta della tua camera ha continuato a scuotere per circa mezz'ora, finché non sei andata ad aprila mentre ancora si muoveva? E quando hai toccato la maniglia l’hai sentita vibrare?
Secondo te è plausibile che nessuno abbia sentito il rumore dalle altre stanze? Non ti è sembrato strano? A me sembra un po' strano che un rumore così forte da svegliarti e prolungato per quasi mezz'ora non abbia attirato l’attenzione di nessuno.
Il mio primo pensiero è stato che tu abbia avuto una specie di allucinazione. Questo spiegherebbe perché nessun altro ha sentito niente. L’allucinazione non esclude che nell'appartamento ci sia qualcosa di strano e che tu, grazie a una particolare sensibilità, l’abbia percepito in quel modo.
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
Ultima modifica: 1 Mese 2 Settimane fa da Nyma. Motivo: correzione errore
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Aleph

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 2 Settimane fa #7

  • Gingia
  • Avatar di Gingia
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 90
  • Ringraziamenti ricevuti 4
  • Karma: 0
Ciao, anche io sono di Palermo, storia interessante. Non so dove si trova l appartamento, ma se vicino la stazione o l università, ci sono case molto vecchie. E una volta andai a trovare un'amica nel suo appartamento e non emanava una bella energia, mi faceva parecchia paura, ma a volte è tutta apparenza.
Del collega con doti, ho dei cugini con queste doti e parlando di loro su questo forum, mi hanno presa per pazza o addirittura romanzesca
Ahahah, tanto che non ho piu scritto nulla, ma ogni tanto vengo a curiosare per leggere altre esperienze. Anche i miei cugini parlano con gli spiriti perche anche a loro sparivano le cose e loro glieli chiedevano per riaverle indietro. O per fargliele ritrovare. Sembra spaventoso, ma per chi è abituato a conviverci è molto normale.. io morirei di paura.
Lo scetticismo è la fede delle menti ondeggianti (Emi Cioran)
Ultima modifica: 1 Mese 1 Settimana fa da Nyma. Motivo: xke =perché
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 2 Settimane fa #8

  • Aleph
  • Avatar di Aleph
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 98
  • Ringraziamenti ricevuti 26
  • Karma: 1
Grazie ad entrambi per le vostre risposte.
Per rispondere a Darth Vader, sì anche io ho il tuo stesso approccio, sia riguardo alle esperienze riferite da altri che alle mie stesse esperienze. Mi limito a raccontare quanto mi accade, senza sbilanciarmi verso interpretazioni che ovviamente non sono dimostrabili. Riguardo al racconto del collega, mi impressionò soprattutto l'impressionante coincidenza di quanto riferito, perché sono più che sicura che fosse davvero all'oscuro di quanto accadutomi. Riguardo al fenomeno in sè, beh... la mia domanda è: se il fenomeno non è cessato dopo il mio risveglio, anzi è continuato... ed ho avuto modo di guardarmi intorno mentre accadeva, per verificare se ci fossero elementi in movimento nella stanza che potessero far pensare a scosse sismiche (lampadario immobile, suppellettili assolutamente fermi, nessun aaltro tintinnìo nè oggetti spostati anche di poco...), allora cos'è stato?

Nyma: ho afferrato la maniglia così velocemente che non ho avuto il tempo di rendermi conto. Di certo vibrava ancora fino al mio arrivo all'interruttore della luce, accanto alla porta stessa. Riguardo alla tua seconda domanda in effetti potrebbe essere verosimile che nessuno si sia accorto della vibrazione: a parte la mia amica, quella della stanza accanto, in grado di dormire profondamente anche mentre il suo cane le abbaiava accanto (con mia grande invidia, avendo io da sempre il sonno leggero), tutte le altre camere erano piuttosto distanti ed essendo l'appartamento di quelli antichi (mura spesse, soffitti molto alti, spazi ampi) è possibile che l'abbia percepito molto amplificato soltanto io perchè si trattava della mia porta.
Vedete, per molti anni ho avute varie esperienze di paralisi notturne e allucinazioni ipnagogiche/ipnopompiche (alcune di queste esperienze le trovate in giro tra i post, non sono una che scrive tanto ma ci sono già da un po'), molto suggestive, alcune particolarmente realistiche, anche dopo aver conosciuto a fondo li meccanismi cerebrali sottesi. C'è chi dice che siano anticamera dei viaggi astrali, chi non ci crede. Io non so. Ecco... credo che la mia posizione riguardo al paranormale sia tutta qui. Tutto può essere, fino a prova contraria.
L'esperienza di cui parlo sopra però mi ha così tanto scosso non solo per il vissuto che l'ha accompagnata, del tutto personale e sicuramente anche frutto di suggestione, ma soprattutto perché per i motivi già detti sento di poter escludere suggestione o sogno ad occhi aperti. Come ebbi a dire agli amici l'indomani mattina, anche quando diventava sempre più chiaro quanto fossero estranei alla cosa: "vi prego, ditemi che è stato solo uno scherzo del cavolo, altrimenti significa che sono completamente pazza!"
"La realtà esiste nella mente umana e non altrove".
- George Orwell
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Nyma

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 2 Settimane fa #9

  • Aleph
  • Avatar di Aleph
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 98
  • Ringraziamenti ricevuti 26
  • Karma: 1
Ciao Gingia!
Mi fa piacere trovarti anche qui. Ho letto con molto interesse le esperienze che hai raccontato qui sul forum e mi piacerebbe invece poterti leggere ancora.
Tra l'altro qualche mese fa sono stata in viaggio in Africa e sono stata immersa in una serie di vicende che probabilmente per la tua storia non ti risulterebbero per nulla "esotiche", come probabilmente invece lo sarebbero per la maggior parte delle persone, anche qui che si discute di paranormale.
Sì, l'appartamento era di quelli piuttosto datati, pur non trovandosi in nessuna delle due zone che citi, ma più in alto, comunque in zona "vecchia".
In realtà dopo questo episodio sono rimasta piuttosto scossa per un po', nonostante io non sia una particolarmente impressionabile, proprio perché non riesco a dare un senso a quanto accadutomi. Di cose così eclatanti da allora non me ne sono capitate altre... o meglio qualche altra sì, ma che suggestione e stranezza a parte, potrebbero essere facilmente ascrivibili anche a cause "materiali". E' anche vero che ormai saranno passati circa 15 anni...
"La realtà esiste nella mente umana e non altrove".
- George Orwell
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 1 Settimana fa #10

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 1943
  • Ringraziamenti ricevuti 459
  • Karma: 20
E' un'esperienza interessante quanto inquietante. Non credo sia stata un'allucinazione ipnopompica dal momento in cui hai avuto tutto il tempo di valutare la cosa (mezz'ora? anche se il tempo in quei frangenti è relativo), alzarti, analizzare gli altri elementi della stanza, raggiungere la porta ed accendere la luce. Solitamente le illusioni del sonno producono anche reazioni assurde (rigirarsi nel letto a fronte di un'intruso in camera) e comunque si consumano prima di uscire dal letto.

La cosa strana però è che quel rumore così forte da entrarti nel sonno non sia stato percepito da tutti gli altri coinquilini, insomma 6 stanze non eravate in pochi. Certo magari con le altre porte chiuse ed il sonno, il rumore per gli altri non è stato percepibile, ma a quanto pare non parliamo di una vibrazione ma di "colpi". Non so, questo fossi in te mi metterebbe qualche dubbio in più.

Se non è più ricapitato non può essere stato un camion, o un treno, o il vento in una giornata particolare... sarebbe un fenomeno che si ripeterebbe di certo. Il terremoto è ben più raro come evento quindi fattibile, ma... mezz'ora di terremoto e nessuno dice nulla? Nah. A meno che è stata una breve scossa ed i tuoi sensi appena svegliati ti abbiano ingannato sul lasso di tempo che ci hai messo per arrivare alla porta.

Non so, difficile dirlo.
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 1 Settimana fa #11

  • Anathema
  • Avatar di Anathema
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 514
  • Ringraziamenti ricevuti 121
  • Karma: 4
Ti faccio una piccola premessa, indipendentemente dalla causa del fenomeno, io non darei particolare importanza all'esperienza del collega... Non tanto perchè non credo sia possibile quanto detto, ma soprattutto perchè, nel relazionarsi con i sensitivi, bisogna far particolare attenzione alle informazioni che vengono loro date, in quanto possono essere utilizzate per costruire sopra una storia credibile a tutti gli effetti (questo è il vero dono del 99% dei sensitivi e medium)... A volte anche in buona fede.

Fatta questa prima premessa, al netto della correttezza di tutte le informazioni (parli di un fenomeno di mezz'ora: ne sei sicura? Lo hai misurato? Te lo chiedo perchè al risveglio ci possono essere molti fenomeni in grado di confondere le percezioni, compresa quindi la durata di un evento) siamo di fronte ad un evento molto interessante.

Perchè anche escludendo un fenomeno naturale, dovendo ipotizzare un fenomeno di altra origine... Beh un fenomeno della durata di mezz'ora richiederebbe moltissima energia e francamente, di testimonianze di fenomeni del genere di una durata così importante, anche andando a ricercare nel mio piccolo archivio, non ne ho trovate.

Quindi in sintesi, questa lunghissima introduzione per dirti: onestamente non saprei dirti cosa potrebbe essere.
Andrebbero esclusi fenomeni "naturali" (ad esempio potresti aver vissuto in prossimità di una ferrovia o aeroporto e questo sbattimento potrebbe essere frutto delle vibrazioni li prodotte) ma onestamente tutte le idee che mi vengono in mente sono un po' tirate per i capelli.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 1 Settimana fa #12

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1610
  • Ringraziamenti ricevuti 450
  • Karma: 29
Concordo con Emiliano e Anathema nell'escludere quasi certamente il fenomeno ipnopompico.
Sono più propenso a spiegarmelo con un fenomeno fisico e mi viene in mente un esperimento fatto parecchi anni fa:

in una stanza con la porta appena appoggiata, veniva posizionato una sorta di "tamburo" , chiamiamolo così, ma in realtà era una sorta di cilindro con sopra una membrana a chiuderne la bocca. Una persona si metteva a spingere ritmicamente sulla membrana con le mani e questo produceva delle variazioni nella pressione dell'aria all'interno della stanza che, dopo alcuni secondi, cominciavano a fare sbattere la porta in modo appena percettibile, ma comunque visibile ed udibile.

Come si può applicare questo fenomeno al tuo caso? Essendo che la porta della tua stanza era posizionata alla fine di un lungo corridoio, sono abbastanza propenso a credere che il corridoio stesso fungesse da "cilindro" dell'esperimento di cui sopra; la porta della tua stanza era il punto finale in cui la pressione si esercitava; e da qualche altra parte all'inizio del corridoio doveva esserci qualcosa che faceva variare la pressione nel corridoio. Poteva essere un'altra porta che dava all'esterno, sul pianerottolo, oppure una finestra. Queste potevano essere anche chiuse, ma in una casa piuttosto vecchia, come mi pare di capire dal racconto, queste chiusure non sono mai né ermetiche né molto ferme. Parliamo di porte di legno un po' vecchiotte, immagino.
In poche parole se dall'altra parte del corridoio qualcosa fungeva da "membrana" del tamburo, oscillando anche solo in maniera impercettibile per qualche motivo, questa variazione si propagava per tutto il corridoio ed il punto finale era la tua porta.

Non pretendo che sia LA spiegazione, ma è UNA spiegazione certamente plausibile.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Darth Vader

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 1 Settimana fa #13

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1006
  • Ringraziamenti ricevuti 153
  • Karma: 3
Certamente l' ipotesi esplicativa di valle regge molto. In lunghi corridoi, se non ermeticamente serrati, si possono verificare fenomeni di pressione/depressione...a subirne le conseguenze sono le porte delle stanze che se presentano giogo nelle serrature possono sbattere leggermente o come in questo caso vibrare.
πνεύματος
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 1 Settimana fa #14

  • Aleph
  • Avatar di Aleph
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 98
  • Ringraziamenti ricevuti 26
  • Karma: 1
Grazie ancora a tutti.
Provo a rispondere a qualcuno per punti e poi vi dico la mia.
Emiliano: la strada in cui abitavamo era piuttosto rumorosa, anche nelle ore notturne. Questo fattore, insieme a quello dell'ampiezza della casa, mi induce a pensare come possibile il fatto che possano non aver sentito. Inoltre ognuno dormiva con la propria porta chiusa ed essendo le stanze molto grandi (come lo era la mia), spesso i letti si trovavano a diversi metri di distanza da essa.
Riguardo alla domanda di Anathema invece, so che è passata circa mezz'ora per via dell'ora segnata sul display. Anzi, devo dire che se non avessi avuto un riferimento temporale, avrei percepito un lasso di tempo più dilatato.
Detto ciò, l'ipotesi di Valle devo dire che tra tutte quelle fatte in tanti anni è l'unica che un poco mi convince. Ma a questo proposito mi pongo due domande, a cui non so rispondere e che riguardano la reale riproducibilità del fenomeno che Valle descrive:
1) La propagazione di queste vibrazioni segue una linea retta? Non sono un'esperta di fisica, ma mi chiedo se il fenomeno descritto possa essere applicabile ad un corridoio ad L, in cui la camera dove dormivo si collocava alla fine del segmento corto della lettera, per intenderci.
2) I "colpi" che descrivo, che credo fossero causati da questo movimento oscillatorio delle due ante della porta, che credo fossero causati dal fatto che le oscillazioni facevano sbattere leggermente i pannelli posti sui vetri delle porte stesse (immagino siano stati applicati sui vetri per eliminare l'effetto trasparenza), seguivano un ritmo regolare: andavano a crescere di intensità per poi, dopo qualche secondo di vibrazione al suo livello massimo, andavano a decrescere fino a smettere. Poi, dopo qualche secondo, riprendevano con la stessa modalità. I tempi non erano sempre uguali, ma il ritmo sì.
Secondo voi il fenomeno descritto da Valle potrebbe riprodurre una cosa del genere?
"La realtà esiste nella mente umana e non altrove".
- George Orwell
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 1 Settimana fa #15

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1610
  • Ringraziamenti ricevuti 450
  • Karma: 29
Per quanto riguarda la prima domanda, cioè se una variazione di pressione possa produrre l'effetto anche nel caso di un corridoio a "L" la risposta è sì perché segue un principio fisico. Il perchè della ritmicità dei colpi potrebbe invece essere dovuto alla frequenza di oscillazione di quel pannello, che dipende sostanzialmente dalla sua lunghezza e rimane costante, mentre invece varia l'intensità, come hai giustamente osservato.
Comunque ripeto, in teoria tutto funziona o si può "fare funzionare" :) ma cosa è successo non lo sa nessuno.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 1 Settimana fa #16

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1006
  • Ringraziamenti ricevuti 153
  • Karma: 3
In effetti le spiegazioni potrebbero essere diverse...bisognerebbe conoscere i dettagli dell' abitazione e delle circostanze, ad esempio se era d' inverno e con i riscaldamento acceso( specie se centralizzato). Anche i tubi dei caloriferi possono aver avuto un ruolo...non è da escludere infatti che se i tubi stessi attraersavano il tratto interessato dalla porta avrebbero potuto propagare vibramenti fino ad essa. Ovviamente sto ipotizzando una circostanza invernale e un' impianto di riscaldamento pieno di sacche d' aria e non proprio nuovissimo.
πνεύματος
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 1 Settimana fa #17

  • Aleph
  • Avatar di Aleph
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 98
  • Ringraziamenti ricevuti 26
  • Karma: 1
Non mi pare fosse inverno, non ricordo se autunno o primavera.
In ogni caso non era presente alcun impianto di riscaldamento.
"La realtà esiste nella mente umana e non altrove".
- George Orwell
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 1 Settimana fa #18

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2094
  • Ringraziamenti ricevuti 362
  • Karma: 16
Accertato il fatto che è possibilissimo che nessuno abbia sentito il rumore (per lontananza e sonno pensante, come detto da Aleph) e volendo escludere anche un'allucinazione, trovo l'ipotesi di Valle interessante. Solo che se la struttura del corridoio può provocare quell'effetto, mi pare strano che sia successo una volta sola. Cioè un'unica volta si sono presentate le circostanze adatte a provocare il cambiamento di pressione tali da far muovere la porta per più di mezz'ora e in modo ben udibile. Certo è strano, ma non da escludere. Per un cambiamento di pressione basta anche il tempo atmosferico esterno, non è necessario che ci sia un impianto di riscaldamento funzionante.
Restando, invece, sull'ipotesi paranormale, un cambiamento di pressione potrebbe essere anche un segnale che indica una presenza.
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
Ultima modifica: 1 Mese 1 Settimana fa da Nyma. Motivo: Aggiunta riflessione.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 1 Settimana fa #19

  • dany
  • Avatar di dany
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 161
  • Ringraziamenti ricevuti 21
  • Karma: 0
L'ipotesi di Valle è sicuramente interessante; tuttavia, come giustamente ha scritto Nyma, è strano che il fatto si sia verificato solo in quella occasione. Tra l'altro Aleph in quella casa ci ha vissuto e, quando si abita in un appartamento, si impara a conoscerne tutti i "rumori abituali", mentre quelli evidentemente non lo erano. Ad una allucinazione di mezz'ora non credo e il fatto che gli altri inquilini possano non aver sentito nulla è possibilissimo secondo me. Anche l'ipotesi di Gemini sui tubi dei caloriferi mi ha interessato molto (Grazie, Gemini!!! Finalmente ho capito perché sento tutti sti rumori strani vicino alle porte quando il riscaldamento è in funzione!), solo che non credo possano provocare gli "scossoni" descritti da Aleph. A quanto detto dal "sensitivo" non darei troppa importanza, credo sia meglio essere sempre molto prudenti, per non dire scettici, verso chi dice di possedere certe capacità. Ciò nonostante.... esperienza da brivido, in tutta sincerità io me la sarei fatta sotto :hahahaha:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Fenomeni inquietanti nella notte 1 Mese 1 Settimana fa #20

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1006
  • Ringraziamenti ricevuti 153
  • Karma: 3
Appurato allora che il riscaldamento era spento/inesistente. Una sola altra domanda ad Aleph ed un sospetto: sopra di voi abitava qualcuno? Sospetto: centrifuga lavatrice situata al piano superiore proprio in corrispondenza della stanza interessata...
πνεύματος
Ultima modifica: 1 Mese 1 Settimana fa da Gemini.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 1.217 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.