IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: episodi che mi accadono

episodi che mi accadono 7 Anni 3 Mesi fa #1

  • shally
  • Avatar di shally
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 60
  • Karma: 0
Buon pomeriggio a tutti, premetto che non so se ho scelto la sezione gista per postare questa mia esperienza. Come la maggior parte di voi, alle volte anche a me capita di sentire a pelle delle emozioni o sensazioni che dir si vogliono. Non so se tutti sanno che sono della Basilicata e precisamente di Potenza uscita alla ribalta per un caso direi agghaicciante.
Volevo raccontarvi questa storia legata proprio a quella ragazza che per assurdo è entrata per pochissimi attimi nella mia vita.
In quel periodo a settembre del 1997 ero una piccola Shally e con un gruppo di amiche avevamo partecipato al torneo di pallavolo della mia parrocchia, e casualità il giorno prima della sua scomparsa io la conobbi, perchè una mia amica di squadra frequentava la stessa comunità della povera Elisa Claps. Capirete che non appena appresi dalla televisione della sua scomparsa, il sangue mi raggelò nelle vene, mille paure e mille pensieri mi passarono per la testa. Ricordo come fosse ieri, la pelle d'oca che mi colse.
Ricordo nettamente la sensazione che ebbi, e in fondo al mio cuore sapevo che non era più viva, rabbrividivo ogni volta che vedevo la sua foto, un senso di oscurità la circondava.
Per farla breve io ogni volta che dovevo salire al centro storico, mi dava una sensazione di fastidio, di paura. Era più forte di me, e se potevo evitarlo, lo facevo volentieri.
Io non quella chiesa non ci sono più entrata dopo la sua scomparsa, il sol pensiero di dover metterci piede, mi rabbrividiva.
Ultimamente con il mio ragazzo, siamo saliti in centro perchè in quattro anni non avevo avuto il coraggio di andarci, infatti anche lui mi diceva che ero strana, ed io gli chiedevo di pazientare che prima o poi saremo andati.
Premetto che il mio medico di famiglia è per quei vicoletti, quindi un giorno mentre mi recavo da lei, notai quei famosi numeri comparsi sui muri che avevano una particolarità, che si fermavano prima di quella chiesa famosa la SS trinità, sentii come un sussulto dentro e dissi a voce alta a mia sorella, questi conducono ad elisa ed andai via con lei.Non immaginate che cosa mi passò per il corpo, nel vederli, la stessa sensazione la sto avvertendo adesso che sto scrivendo questo episodio. Un misto tra pelle d'oca, sensazione di paura, freddo, è orribile credetemi.
Tornando a quel pomeriggio con il mio ragazzo e mia figlia, era all'incirca una settimana prima che venissero scoperti i poveri resti, prendemmo le scale mobili e ci recammo in centro, facemmo una splendida passeggiata.
Arrivati nei pressi della chiesa, il mio piccolo angioletto voleva andare a tutti i costi a salutare Gesù e con fare insistente tirò il mio fidanzato dentro. Non riuscii a fare mezzo passo per avvicinarmi a quella chiesa, dovete credermi, l'unica sensazione che provavo era quello di scappare il più lontano possibile da quel posto. Non vedevo l'ora che uscissero per andar via, il mio ragazzo si avvicinò e mi disse che ora strana, stai bene? Ti vedo strana, che succede? Io gli risposi che volevo andar via e che avevo molta paura a rimanere in quel luogo, avevo i brividi adosso.
Mi sono spinta a raccontarvi questa cosa perchè nella puntata di chi l'ha visto anceh la mamma della povera ragazza provava le medesime cose per quella chiesa e allora mi sono detta di non essere la sola.
Vi ho raccontato tutto questo perchè sono sicura che qualcuno potrà illuminare ciò che i miei occhi non riescono a vedere e per tutti coloro che non ci credono, lascio solo una parola GRAZIE.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

episodi che mi accadono 7 Anni 3 Mesi fa #2

  • hackboy
  • Avatar di hackboy
  • Offline
  • Master of forum
  • Se anche tu sei diverso per scelta... seguimi !
  • Messaggi: 3487
  • Ringraziamenti ricevuti 68
  • Karma: 10
Senti il male che serpeggia..oppure una suggesione psicologica...scindere le due cose.
La difesa intransigente di uno stile di vita
Come definire la realtà?
Ciò che tu senti, vedi, degusti o respiri non sono che impulsi elettrici interpretati dal tuo cervello.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

episodi che mi accadono 7 Anni 3 Mesi fa #3

  • shally
  • Avatar di shally
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 60
  • Karma: 0
nono le vibrazioni attorno a me...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.599 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.