IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: L'incubo di Doris Bither: un caso paranormale documentato

L'incubo di Doris Bither: un caso paranormale documentato 2 Anni 3 Mesi fa #1

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
(continua...)


Dopo numerose visite e controlli, i medici attestano non solo le ferite evidenti, ma anche le violenze sessuali, e nonostante venga sottoposta ad un percorso terapeutico con numerosi psichiatri la situazione peggiora di giorno in giorno. Doris quindi conclude di avere la casa infestata da entità demoniache e chiede aiuto nella stessa università, ma stavolta si rivolge alla facoltà di Parapsicologia dove racconta la sua storia a personaggi molto stimati in quel campo come la dottoressa Thelma Moss (deceduta nel 1997), Kerry Geynor e il dottor Barry E. Taff, i quali con l’equipe dell’UCLA, iniziano delle ricerche in casa di Doris, con rilevazione di attività Elettromagnetica e in più una serie di scatti istantanei (polaroid e non), classificando il caso come probabile attività di tipo paranormale, presumibilmente di una “entità” fantasmatica.

Le dichiarazioni degli studiosi
I parapsicologi Kerry Gaynor e Barry Taff di Los Angeles, specializzati in casi di infestazione e fenomeni poltergeist, dichiararono:
“Provammo a riprenderle con la cinepresa, ma si manifestavano troppo velocemente e non ci siamo riusciti”.
Gaynor raccontò che la prima volta che incontrarono Doris per più di due ore la sottoposero a molte domande, rendendosi però conto che la donna nascondeva la parte più importante degli episodi che le capitavano. Messa sotto pressione, finalmente rivelò di essere stata vittima di un fantasma che l’aveva malmenata e violentata, Naturalmente i due studiosi non le credettero, fino a quando Doris non li chiamò per informarli che alcune persone erano state testimoni di un’apparizione.
I due tornarono nella casa di Culver City, e questa volta videro personalmente gli strani fenomeni tra cui, appunto, l’apparizione di luci e la materializzazione di oggetti fluttuanti. Doris, che aveva iniziato a parlare di tre presenze minacciose e non più di una soltanto, mostrava lividi su tutto il corpo, e il figlio sedicenne che aveva cercato di aiutarla durante un aggressione, riportò fratture a un braccio.

Celebre rimane la foto di Bither, seduta sul letto, con a fianco un lungo arco luminoso fluttuante, foto autenticata come vera – e mai ritoccata – dalle redazione scientifica di “Popular Photography”.


Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.




Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.



ricicloenonsolo.altervista.org/blog/lano...oria-immagini-video/

Personalmente condivido questa opinione: blog.libero.it/Amithiel/12679590.html


Insomma, non credo molto a questa storia perché come sempre, dietro c'è l'ombra di una famiglia disagiata...

Un caso paranormale, per essere autentico, dovrebbe essere quasi privo di problematiche sia mentali che familiari altrimenti non si riuscirebbe a fare nessuna distinzione.
Certamente potrebbero intrecciarsi a vicenda ma per come la vedo io questo è un caso anche se differente, per certi versi simili a quello della ragazza tedesca posseduta.

La vostra opinione qual è?

Questo messaggio ha immagini allegate.
Accedi o registrati per visualizzarle.

:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 2 Anni 3 Mesi fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.591 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.