IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: ...Tra noi e voi c'è un Grande Abisso...

...Tra noi e voi c'è un Grande Abisso... 2 Anni 4 Mesi fa #1

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.



Padre Amorth, che cos’è lo spiritismo?


Lo spiritismo è evocare i defunti per interrogarli e ottenere delle risposte.

È vero che il fenomeno dello spiritismo si sta diffondendo in misura sempre più preoccupante?


Sì, purtroppo è una pratica in forte espansione. Aggiungo subito che il desiderio di comunicare con i morti è sempre stato insito nella natura umana. Sappiamo infatti che pratiche e riti spiritisti avevano luogo presso tutti i popoli dell’antichità. In passato, tuttavia, l’evocazione di anime di defunti era praticata soprattutto da persone adulte. Oggi, invece, è sempre più appannaggio dei giovani.

Qual è la posizione della Chiesa a riguardo?

La posizione della Chiesa è di netta condanna dello spiritismo, e lo proibisce da sempre sotto qualunque forma. “Non è permesso partecipare, con medium o senza medium, servendosi o no dell’ipnotismo, a sedute o manifestazioni spiritiche, anche se hanno l’apparenza onesta o pia; sia che si interroghino le anime o gli spiriti, sia che si ascoltino le risposte; sia che ci si accontenti di fare da osservatori” (Sant’Uffizio, 24 aprile 1917).
Nella Bibbia a riguardo, poi, leggiamo numerosi ammonimenti. Ad esempio, nel Deuteronomio (18,12) è detto chiaramente che “Chi interroga i morti è in abominio al Signore” (anche gli apostoli condannano l’evocazione degli spiriti nel Nuovo Testamento rifiutando tutte le arti magiche (At 3,6-12; 16-18; 19, 11-21).

Secondo lei perchè sopravvive, anzi cresce nel tempo, il desiderio di parlare con i defunti?

I motivi possono essere diversi. Volontà di conoscenza di fatti del passato o del futuro, ricerca di protezione, a volte semplicemente curiosità di esperienze ultraterrene. Credo che la causa principale, comunque, sia sempre il rifiuto di accettare la perdita di una persona cara, soprattutto in caso di morte accidentale e prematura. Il desiderio, quindi, di continuare ad avere un contatto, di ricomporre un legame spesso interrotto brutalmente.
Vorrei aggiungere che lo spiritismo ha conosciuto maggiore diffusione soprattutto nei periodi di crisi della fede. La storia, infatti, ci mostra come quando cala la fede aumenti proporzionalmente la superstizione, sotto tutte le sue forme. Oggi, evidentemente, c’è una crisi diffusa della fede. Dati alla mano 13 milioni di italiani vanno dai maghi. La gente con una fede vacillante, se non del tutto persa, si dedica all’occultismo: cioè a sedute spiritiche, satanismo,magia.

Quali sono i metodi adottati da queste persone per comunicare con i defunti?

Il metodo tradizionale è quello di ricorrere a un medium che va in trance e che evoca un’anima particolare.
Oggi, tuttavia, sono diffusi anche metodi che potremmo definire “fai da te”, più economici in quanto non richiedono la mediazione di un medium: la scrittura automatica e il sistema del registratore.
Dico anche subito che i risultati di questi due metodi al 99,9% non dipendono da spiriti ma dalla creatività del subconscio. In realtà, uno sta parlando con se stesso e si dice le cose che vorrebbe sentirsi dire per essere rassicurato. I messaggi, infatti, sono sempre melliflu, esaltanti, rasserenanti. Come ha ben stigmatizzato Armando Pavese (Comunicazioni con l’Aldilà, Piemme,1997) : “La trasgressione è realizzata con le comunicazioni con i defunti a mezzo di tecniche. Questa non deve essere confusa con la legittima, cristiana “comunione” che diventa insostituibile nella preghiera. Ma la comunicazione è vietata secondo quanto espresso chiaramente nel Vangelo:

Tra noi e voi c’è un grande abisso: se qualcuno di noi vuole venire da voi non può farlo; così pure nessuno di voi può venire da noi (Luca, 16,26).

Se oltretutto la comunicazione diventa multimediale (scrittura automatica, registratore, computer, telefono, televisione, radio) è scientificamente irreale, inesistente e fantascientifica ed è confusa con comuni fenomeni psicomiletici prodotti dall’inconscio umano”.
Esiste il “Movimento della Speranza” che insegna a coloro che hanno subito un lutto (ad esempio i genitori orfani del loro figlio) a comunicare con il defunto, con l’illusione di rimanere in comunicazione con la persona che si è molto amata anche dopo la morte. Per questo motivo disapprovo totalmente l’operato del “Movimento della Speranza” che, purtroppo si sta diffondendo in Italia e all’estero, raccogliendo il favore anche di alcuni sacerdoti famosi.

Ci sono dei rischi a cui vanno incontro coloro che partecipano a questi riti per evocare le anime dei defunti?
E, in caso affermativo, quali sono?

I rischi per coloro che partecipano a questi rituali, individuali o collettivi, ci sono. Uno è di natura umana. Avere l’illusione di parlare con un proprio caro ormai defunto può scioccare profondamente, soprattutto i soggetti più emotivi e sensibili. Questi tipi di traumi psichici richiedono la cura di uno psicologo.
Molte volte invece è possibile che, aprendo le porte alle sedute spiritiche, entri anche la coda del diavolo. Il rischio maggiore, infatti, a cui si può andare incontro, è l’intervento demoniaco che procura disturbi malefici, fino ad arrivare alla stessa possessione diabolica dei partecipanti al rito spiritista. La diffusione dello spiritismo, a mio avviso, dipende anche dalla diffusa disinformazione su questi gravi rischi in cui ci si può imbattere.

(Tratto da
www.lalucedimaria.it/parlare-coi-morti-p...th-ci-spiega-perche/)


Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.

Questo messaggio ha immagini allegate.
Accedi o registrati per visualizzarle.

:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 2 Anni 4 Mesi fa da ParanormalStudio Emiliano. Motivo: reso colore del testo più' leggibile
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

...Tra noi e voi c'è un Grande Abisso... 2 Anni 4 Mesi fa #2

  • lechateau
  • Avatar di lechateau
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 210
  • Ringraziamenti ricevuti 36
  • Karma: 4
sono d'accordo con padre Amorth, ma non perchè lo vieta la Bibbia. La Bibbia vieta quasi tutto...

Sono contrario per motivi personali, fisiologici.Credo che noi non abbiamo bisogno di evocare e parlare con "spiriti", farlo ci può solo turbare la psiche irrimediabilmente.

E' diverso se loro ti cercano e ti contattano, quello è un altro discorso...e lì non hai colpa. Ma comunque cambia la tua vita lo stesso
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

...Tra noi e voi c'è un Grande Abisso... 2 Anni 4 Mesi fa #3

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
La posizione della chiesa è sempre quella di fare oscurantismo senza cogliere le centinaia di sfumature della vita umana nonché della stessa volontà dell'uomo. Diciamo che P. Amorth è stato un uomo di vasta intelligenza , prima ancora che prete anche se non condivido certe sue opinioni.

Riguardo l'oscurantismo della chiesa cattolica posso citarvi per esempio il Limbo dei bambini morti senza battesimo. I padri della chiesa ( e tra loro ci sono parecchi canonizzati, spicca Sant'Agostino d'Ippona) sostenevano scioccamente che finissero all'inferno perché privi della grazia battesimale fino a quando non venne menzionato il Limbo perché i bambini non avevano commesso nessun peccato. Ora la posizione attuale è che non esiste nessun Limbo, a rigor di logica. Che non finissero all'inferno mi sembrava alquanto logico e scontato...vien da ridere che ci siano stati millenni di dibattito su dove finissero queste anime innocentissime.
Gesù Cristo stesso disse: «Chi non accoglie il regno di Dio come un bambino, non entrerà in esso»

Vien da stupirsi che dei dotti padri della chiesa, esperti in filosofia, esegetica, moralità e teologia le sparassero così grosse.
Quindi non preoccupiamoci troppo della posizione ecclesiastica cattolica et similari quanto piuttosto ad una visione universale d'insieme.

Mi sono informata su questa associazione "Movimento della Speranza" e a quanto pare pullula di sensitivi o ritenuti tali.
Non conoscendo l'associazione né le persone che vi operano mi astengo dal formulare un giudizio. Se qualcuno ne fa parte o ne ha avuto a che fare, posti qui la propria testimonianza.
:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 2 Anni 4 Mesi fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

...Tra noi e voi c'è un Grande Abisso... 2 Anni 4 Mesi fa #4

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1608
  • Ringraziamenti ricevuti 450
  • Karma: 29
Non sono cattolico, ma ho sempre trovato Padre Amorth affascinante per la sua forte personalità e coraggio, non fosse altro che per le situazioni spaventose che ha affrontato negli anni.
Ovviamente da cattolico, Amorth non può che fare riferimento alle dottrine sostenute dalla Chiesa cattolica, le quali in parte traggono le loro ragioni dalla Bibbia. Dico "in parte" perché a mio avviso quando la religione tenta di occuparsi delle "cose che stanno lassù nei cieli, o quaggiù sulla terra, o nelle acque sotto la terra" (tanto per citare il Deuteronomio), fa solo dei pasticci. La Bibbia stessa non è e non va considerata come un'enciclopedia che possa spiegarci la realtà delle cose, figuriamoci l'aldilà.
Anche i costrutti di inferno e paradiso sono delle elaborazioni, quasi certamente distorte, di ciò cui accenna la bibbia. Ed il fatto stesso che la chiesa possa decidere, nei secoli, di "cambiare idea" sull'esistenza o non esistenza di certe dimensioni è un controsenso.
Mi trovo d'accordo sulla posizione più "scientifica" di Padre Amorth sui pericoli dello spiritismo, che sono in definitiva i rischi di alienazione, ed anche malattia derivati da un rapporto distorto con la realtà.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

...Tra noi e voi c'è un Grande Abisso... 2 Anni 4 Mesi fa #5

  • lechateau
  • Avatar di lechateau
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 210
  • Ringraziamenti ricevuti 36
  • Karma: 4
al di là delle farneticazioni di certo mediovalismo religioso, che hanno tutte le religioni, che vedono diavoli dappertutto, io mi chiedo , da umile ricercatore
"perchè evocare e disturbare i defunti?"

Giustifico solo i genitori a cui muore un figlio, dolore troppo grande, si impazzisce, non fanno testo . E il resto ? Ci vuole molto a capire che c'è una separazione "voluta", scientifica, Divina, tra vivi e morti ?

Nessuno mi dicesse, ma serve per capire che c'è dopo, perchè non ve lo diranno mai. E non sono neanche attendibili

A noi serve il piano fisico in cui viviamo e tutto ciò che va oltre va cercato dentro di noi. Cerchiamo dentro di noi, sforziamoci....apriamoci , attraverso tecniche difficili e piene di sacrifici, ma evitiamo di cercare i morti
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

...Tra noi e voi c'è un Grande Abisso... 2 Anni 4 Mesi fa #6

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Vorrei precisare che l'aver riportato questo articolo non implica il crederci o dargli eccessivamente credito. Vi sono tante cose insolute ed inspiegabili.

Personalmente non me la sento di condannare alcune forme di approfondimento e di ricerca. Lo studio del paranormale non scomoda nulla bensì studia quello che c'è da studiare.

Potrei essere d'accordo quando si tratta di evocare i defunti per gioco, per scherzo e per sciocche curiosità. È molto comune fra i giovani ricorrere alla famosa tavola di legno con la planchette. YouTube pullula di questi sprovveduti che scherzano con un livello a loro superiore e quindi non facilmente gestibile.

L'intento dell'articolo è solo per fare informazione, in esso vi sono molti punti che non condivido. In primis è sciocco dire che le EVP sono un fenomeno puramente subcoscienziale o psicomiletico.

Sappiamo bene noi, più o meno esperti del settore, che non è la regola e che bisogna inserire una giusta percentuale. Da quel 99% passare ad un equilibrato 50%.

Bollare tutto come fantasia è controproducente e oserei dire anche antiscientifico.
Prendiamo il fenomeno Evp. Ho avuto modo di ascoltare in rete molte di queste e posso dire che alcune frasi hanno un senso compiuto e significativo.
Ovviamente ho ascoltato quelle di base seria, in particolar modo dell'associazione Movimento della Speranza.

Seppure trovo strano il modo in cui vengono pronunciate alcune frasi, sgrammaticate e prive di sintassi, ce ne sono altre che si salvano e non possono essere un prodotto di pareidolia uditiva.

Sembra che queste voci si producano attraverso un ispessimento del rumore bianco, ossia avviene un fenomeno di interferenza particolare.

Io credo che il mondo dello spirito sia variopinto, vasto e incommensurabile.... E farlo entrare in un preconcetto, pregiudizio e dogma è antiscientifico e poco serio. Con buona pace di P. Amorth.
:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 2 Anni 4 Mesi fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:...Tra noi e voi c'è un Grande Abisso... 2 Anni 4 Mesi fa #7

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1608
  • Ringraziamenti ricevuti 450
  • Karma: 29
Luna, ti va di indicare come esempio quegli evp che hai trovato genuini? Potremmo fare la prova di ascoltare senza leggere la descrizione.

Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

...Tra noi e voi c'è un Grande Abisso... 2 Anni 4 Mesi fa #8

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4







Non so ma alcune evp mi fanno accapponare la pelle...

Ho fatto anche due prove pratiche: la prima è quella di ascoltare senza leggere le frasi e la seconda un po' più difficile e cioè alzare a tutto volume e mettere il palmo delle mani sulla superficie (tavolo, scrivania, qualsiasi base solida) dove sono posizionate le casse audio, in prossimità...
Se la frase è di senso compiuto, attraverso il tatto, si percepirà nettamente la formulazione delle vocali e consonanti o perlomeno una pronuncia specifica. Come quando mettete a tutto volume una musica da discoteca e ne percepite ogni minima vibrazione.
Spero di essermi spiegata.
Quando le EVP non hanno un senso né formulazione di vocali e consonanti il rumore di fondo, al tatto, viene percepito solo come una vibrazione monotono, cioè il nulla e si percepirà soltanto un brusìo continuo e nulla di più.

La seconda pratica mi è stata insegnata da uno dei miei conoscenti sensitivi.
:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 2 Anni 4 Mesi fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

...Tra noi e voi c'è un Grande Abisso... 2 Anni 4 Mesi fa #9

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Ps: il terzo video a me non apre, fatemi sapere se è tutto ok.
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

...Tra noi e voi c'è un Grande Abisso... 2 Anni 4 Mesi fa #10

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Online
  • Moderatore
  • Messaggi: 1940
  • Ringraziamenti ricevuti 459
  • Karma: 20
Il terzo video non si vede perché il proprietario del video ne ha vietato la visualizzazione se non diretta da YouTube.

Dubito della realisticità di questi evp, tra l'altro viaggiano su YouTube ed è probabile che siano pure monetizzati questo non è dato saperlo in questo caso. Quindi come base di partenza consideriamo anche che qualcuno potrebbe starci facendo dei soldi a click.

Sono curioso di sapere con quale strumento sono stati raccolti. In alcuni caso sembra esserci il classico rumore di uno scanning di frequenze radio. Senza dubbio i suoni che arrivano sono parole catturate da qualche frequenza, ma proprio non le lego con quelle che scrivono. I video youtube delle "canzoni travisate" sono molto più chiari (ed ovviamente non sono "veri"). Per un paio di volte invece mi pare molto chiara la frase detta, fin troppo: ci leggo molta umanità e poco spirito. Però magari mi sbaglio.
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

...Tra noi e voi c'è un Grande Abisso... 2 Anni 4 Mesi fa #11

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1608
  • Ringraziamenti ricevuti 450
  • Karma: 29
Abbiamo discusso molte volte di simili presunti EVP.

Fare una raccolta così, senza una precisa e dettagliata spiegazione per ogni voce captata, non ha senso perché l'etere è pieno, stracolmo di voci di ogni genere, lingua e provenienza.
Diversi sono gli strumenti utilizzati per captare tali voci: ricevitori radio sintonizzati su vari tipi di modulazione e frequenze; registratori senza ricevitori radio dedicati;

Nel caso dei ricevitori radio, è inutile dire che captare delle voci è la regola, non un fatto straordinario, anche quando si pensa di essere sintonizzati su frequenze "vuote". Le frequenze non sono mai garantite come vuote, nemmeno se si tratta di frequenze non utilizzate a livello di trasmissioni commerciali, amatoriali, militari, emergenza, ecc... Semplicemente perché le frequenze sono un po' come delle strade: anche se momentaneamente vuote, in qualunque momento vi può transitare qualcuno, anche illegalmente.
La fantasia in questi casi si scatena. Qualcuno, come ho letto in giro, crede addirittura che le voci possano comporre dei messaggi saltando da una frequenza ad un'altra e quindi registrare un "ciao" su 100.5 (esempio), per poi andare su 108.00 e dire "sono".... e poi su 90.7 dire "qui".
Chiaramente è più facile che sia la persona a comporre arbitrariamente frammenti di messaggi su frequenze diverse in un solo messaggio.

Registrazioni senza ricevitori radio: 1. anche un apparato di registrazione senza un ricevitore radio dedicato può essere soggetto, se non schermato, a interferenze radio. E' sufficiente un diodo per demodulare una portante radio in AM e renderla udibile.
2. spesso le registrazioni vengono fatte ponendo il registratore in una stanza, in un ambiente qualunque, e riascoltando la registrazione si può sentire qualunque cosa e non sapere a che cosa ricondurla: voci dalla stanza o appartamento accanto; voci dalla strada, ecc.... e non essersi accorti della loro presenza durante la registrazione.
3.pareidolia acustica. Rumori, fruscii o voci reali, sembrano dire qualcosa solo secondo l'ascoltatore o colui che ne è influenzato.
Mi piace sempre molto fare ascoltare questa registrazione per spiegare la pareidolia acustica:
La canzone direbbe "CARO AMICO MIO CULATTONE ASPETTAMI"...


L'unico caso davvero eclatante è quello delle voci di Bacci, che io considero un impostore per vari motivi.

Superfluo specificare che la canzone non dice davvero quella frase. Cercatela in rete e troverete il testo in inglese.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
Ultima modifica: 2 Anni 4 Mesi fa da valle.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.680 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.