IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Il poltergeist di Enfield

Il poltergeist di Enfield 7 Anni 2 Settimane fa #1

  • bob_88r
  • Avatar di bob_88r
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 429
  • Ringraziamenti ricevuti 25
  • Karma: 4
salve a tutti, avevo visto sul sito che enzo aveva pubblicato un video su quetsa storia.. ho trovato il documentario trasmesso da channel 4 con sottotitoli italiano, è molto interessante e ho pensato di pubblicarlo..

Buona visione..






In ogni paura si nasconde un desiderio..
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Il poltergeist di Enfield 7 Anni 1 Settimana fa #2

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2166
  • Ringraziamenti ricevuti 381
  • Karma: 16
Molto interessante. Ho visto tutti i video.
Un caso davvero particolare quello di Enfield... comunque anche se ci sono molti testimoni e alcune documentazioni tendo a schierarmi dalla parte degli scettici.
Non capisco.. quando il presunto fantasma parla rispondendo alle domande che gli vengono poste la Janet bambina sembra divertita e sorride. Mentre nell'intervista alla Janet adulta questa sembra invece spaventata o oppressa dal ricordo dell'esperienza.
:|
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Il poltergeist di Enfield 7 Anni 1 Settimana fa #3

  • orso74
  • Avatar di orso74
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 72
  • Ringraziamenti ricevuti 15
  • Karma: 1
video interessanti,ma ancora una volta mancano prove concrete....sempre e solo testimonianze!
possibile che con tutti i testimoni, neanche uno sia riuscito a filmare un evento paranormale? stì oggetti che volano a destra e sinistra e neanche un filmatino!? inutile dire che sia l'audio che le foto possono essere facilmente modificate! l'unica cosa che si può fare, è portare per buono le testimonianze raccolte! concludendo: non porto nessuna verità assoluta , ma io resto scettico! ciao!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Il poltergeist di Enfield 7 Anni 6 Giorni fa #4

  • carlotta
  • Avatar di carlotta
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1730
  • Ringraziamenti ricevuti 14
  • Karma: 10
prove niente, quindi capisco il vostro scettisimo
cmq raga anche io ero come San Tommaso fino a quando mi è successo di vedere....bisogna provarle certe esperienze...ciao buona domenica :*
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Il poltergeist di Enfield 7 Anni 6 Giorni fa #5

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 1796
  • Ringraziamenti ricevuti 832
  • Karma: 7
Personalmente ho sempre cercato di capire in prima persona alcuni avvenimenti,e non sperare che altri trovino per me delle prove,perchè altrimenti non comprenderei mai nulla dalle esperienze altrui.
Naturalmente non posso arrivare a "provare"tutto,data la limitatezza comprensiva di certi avvenimenti.

Sapere,osare,volere,tacere:Le 4 regole del "ricercatore".
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Il poltergeist di Enfield 7 Anni 5 Giorni fa #6

  • hackboy
  • Avatar di hackboy
  • Offline
  • Master of forum
  • Se anche tu sei diverso per scelta... seguimi !
  • Messaggi: 3487
  • Ringraziamenti ricevuti 68
  • Karma: 10
Io quoto carlotta e alceste...
Cmq complimenti per il documentario a prescindere!
La difesa intransigente di uno stile di vita
Come definire la realtà?
Ciò che tu senti, vedi, degusti o respiri non sono che impulsi elettrici interpretati dal tuo cervello.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Il poltergeist di Enfield 3 Anni 2 Mesi fa #7

  • Enzo
  • Avatar di Enzo
  • Offline
  • Amministratore
  • Ufficialmente curioso
  • Messaggi: 2056
  • Ringraziamenti ricevuti 218
  • Karma: 20
In merito a questo caso, posto alcuni video con la voce della presunta entità manifestatasi durante quei mesi.

Chi di voi ha visto la mini-serie andata in onda il 31 ottobre su Deejay TV?






“Oggi è in pratica impossibile trovare terre ancora sconosciute"
- Consiglieri di Isabella di Spagna in merito alla proposta di finanziare il viaggio di Cristoforo Colombo.
- Prima di postare utilizzare lo strumento 'Ricerca'! - - Regolamento!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Il poltergeist di Enfield 3 Anni 2 Mesi fa #8

  • arpa_investigations
  • Avatar di arpa_investigations
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 70
  • Ringraziamenti ricevuti 16
  • Karma: 0
Dopo tanti anni passati interessandomi di paranormale a 360 gradi, frequentando sia scettici che esoteristi,
sono arrivato alla conclusione che la sua esistenza o meno è (e sarà) solo una conclusione assolutamente soggettiva.
Anche se il CICAP, con la sua intransigenza e serietà indiscussa, un giorno dovesse affermare che è stato osservato
e documentato un caso realmente paranormale ci sarà sempre qualcuno che penserà che si sono bevuti il cervello
o che è tutto inventato.
A.R.P.A. - Agency Research Paranormal Activity
Tutto ciò che non è noto appare straordinario. (Sherlock Holmes)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : alceste

Il poltergeist di Enfield 3 Anni 2 Mesi fa #9

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 1796
  • Ringraziamenti ricevuti 832
  • Karma: 7
Sarebbe necessario aggiungere delle spiegazioni per comprendere il "fenomeno Poltergeist",tutt'oggi non compreso:
Le investigazioni e gli studi sul cosiddetto Poltergeist ( spirito chiassoso o rumoroso ) è un fenomeno ben noto e risolto,in Parapsicologia;
Lo studioso americano William G. Roll ( da non confondere con Gustavo Rol ! )preferisce il termine più apprropriato di "psicocinesi ricorrente spontanea ";questi studi si sono sviluppati ulteriormente in due direzioni principali:
quella del preciso accertamento,con l'uso di tutti i mezzi di osservazione e di registrazione che la tecnica moderna ha a disposizione,e quella dell'esplorazione psicologica e psicoanalitica dei soggetti protagonisti.

I migliori contributi si devono sopratutto al già citato Roll e al Prof. Hans Bender,già Direttore dell'Istituto di Parapsicologia di Friburgo.
Entrambi hanno tenuto conto,nelle loro ricerche,delle due accennate angolazioni.
Come esempi di accurato accertamento dei fenomeni,sono passati alla storia della Parapsicologia alcuni importanti casi,tra i quali fanno spicco quello di Seaford negli U.S.A.studiato da Roll, e quello di Rosenhein,in Germania,esplorato da Bender.

Quanto allo studio psicologico e psicoanalitico dei soggetti,è utile ricordare che ormai da lungo tempo è stata stabilita una precisa correlazione fra la presenza in loco di un soggetto per lo più in età prepuberale o puberale afflitto da conflitti psicologici inconsci e lo scatenarsi delle manifestazioni.

La parapsicologia <<studia i fenomeni>>...Il C.I.C.A.P. li nega a priori.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Il poltergeist di Enfield 3 Anni 2 Mesi fa #10

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2166
  • Ringraziamenti ricevuti 381
  • Karma: 16
A più di tre anni di distanza dal mio primo commento su questo caso, devo dire che la mia idea è leggermente cambiata. Alla me stessa del passato che non capiva i sorrisi divertiti della ragazzina risponderei che potrebbe essere stata l'entità stessa a farla agire così. Inoltre, riguardando i video per la seconda volta, ho realizzato di aver scambiato per registrazioni originali quelle che, se ho capito bene, in realtà sono una versione cinematografica. I personaggi originali sono quelli intervistati, gli altri sono attori.

La cosa che trovo più interessante è che, secondo le statistiche, è più facile che i fenomeni di poltergeist si verifichino in presenza di adolescenti in età puberale. E non posso fare a meno di domandarmi perché...
:study:
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Il poltergeist di Enfield 3 Anni 2 Mesi fa #11

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 1796
  • Ringraziamenti ricevuti 832
  • Karma: 7
Sostanzialmente di tratta dell'uso di energie incontrollabili che agiscono indipendentemente dalla volontà del bambino /a ;Numerosi casi di acqua che scaturisce dal pavimento ( ovviamente le verifiche a perdite d'acqua sono di routine... ) o incendi spontanei circoscritti;alcuni casi vengono "attivati " dal semplice cambio di appartamento...Il bambino nel subconscio non accetta e non se fa una ragione logica e si "autoinnescano"spostamenti di oggetti,mobilia e provocazione di rumori indefiniti nel nuovo appartamento:è una reazione ad una nuova situazione non accettata dal subconscio e non compresa;ma questa reazione non è voluta e tantomeno diretta dalla volontà del bambino...

Comunque tutti questi fenomeni scompaiono alla fine dell'età puberale:questa la costante dei casi di polttergeist,studiata e sperimentata ormai da molti anni...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Il poltergeist di Enfield 3 Anni 2 Mesi fa #12

  • DEM
  • Avatar di DEM
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 473
  • Ringraziamenti ricevuti 93
  • Karma: 6
La differenza tra un poltergeis da altto non è allora così semplice da intuire...

Mii chiedo ..un semplice prete non esorcista è all'altezza di capire cosa si manifesta in una casa?
Ultima modifica: 3 Anni 2 Mesi fa da DEM.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Il poltergeist di Enfield 3 Anni 2 Mesi fa #13

  • arpa_investigations
  • Avatar di arpa_investigations
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 70
  • Ringraziamenti ricevuti 16
  • Karma: 0
@DEM

Bella domanda.
A mio parere un semplice prete non ha la preparazione necessaria sia per affrontare che
per analizzare una situazione infestatoria di quel tipo.
Forse certi ranghi ecclesiastici superiori hanno un qualche tipo di infarinatura in merito.
A.R.P.A. - Agency Research Paranormal Activity
Tutto ciò che non è noto appare straordinario. (Sherlock Holmes)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Il poltergeist di Enfield 2 Anni 7 Mesi fa #14

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Nyma ha scritto:
Alla me stessa del passato che non capiva i sorrisi divertiti della ragazzina risponderei che potrebbe essere stata l'entità stessa a farla agire così.


Rispolvero perché anch'io mi sono documentata su questo caso e come te ho notato i sorrisini e le risatine della bambina.

Non penso sia stata l'entità, in questo caso un vecchietto morto in quella casa, ma bensì la bambina che fingeva tutto con l'aiuto dei fratelli o sorelle ed è documento che hanno fatto perfino uno scherzo.
Sicuramente avranno saputo che lì era morto un vecchio e negli anni '70 i poltergeist andavano di moda.
Così facendo l'equazione 'divorzio ' e 'pubertà' si ottengono questi tristi risultati.
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Il poltergeist di Enfield 2 Anni 7 Mesi fa #15

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1737
  • Ringraziamenti ricevuti 486
  • Karma: 30
Aggiungerei che quando si parla di studio della fenomenologia, in questi casi, si tratta probabilmente della raccolta dei tipi di fenomeno presunto, e quindi si parla spesso di acqua dal pavimento, incendi, oggetti rotti o spostati, ma la definizione di "ben documentati" secondo me sarebbe da riferire solo al genere di casistica, non alle precise modalità in cui si sono verificati, né tanto meno sono stati osservati direttamente.
Un po' come dire che se io volessi fingere un poltergeist, che cosa farei? Farei esattamente ciò che ci si aspetta da questo fenomeno. Quindi lancerei oggetti, sposterei cose, e magari farei incendiare qualcosa.

Sapete, questo mi fa venire in mente anche alcuni studi antropologici che mettono in luce come la manifestazione di disagio e addirittura le patologie, soprattutto quelle che hanno a che fare prevalentemente con la psiche, si manifestano in forme peculiari a seconda del contesto culturale.
Un esempio portato di frequente è il tipico "svenimento" della donna dell'800, forma che spesso vediamo nei film ambientati in quel tempo.... Qualcuno diceva o faceva qualcosa di sconveniente e... POF! Ecco la caduta teatrale...."Portatele i sali!"....
La psichiatria ha parlato di isteria ed ha constatato il modificarsi, nel corso del tempo, di questo fenomeno. Ci sono delle cause educativo-sociali che adesso non andiamo a scomodare perché non è questa la sede, ma la sostanza è che con il modificarsi della società si modificano anche le forme di espressione del disagio. Oggi quella forma di teatralità del malessere isterico è quasi scomparsa, per lasciare il posto ad altre forme di manifestazione del disagio.

SI può dire di più. Inconsciamente certe forme sono anche APPRESE. Se la società insegna, attraverso l'esempio, che la donna deve svenire quando qualcuno pronuncia l'impronunciabile, allora ecco che la giovane adolescente sarà incline a svnire, forse anche a fingere un pochino lo svenimento per farsi portare i sali e fare vedere quanto ha sofferto.

Certe forme di patologia psichiatrica esistono solo in Africa e non altrove. Altre sono apparse solo in oriente, e non in occidente.

Qualcuno si starà già chiedendo che cosa c'entri tutto questo discorso con il poltergeist. Potrebbe essere che c'entri:
se la società insegna che un adolescente in crisi, come accennava Alceste, perché ha cambiato casa, perché i genitori si sono lasciati, perché sono trascurati o qualunque altro problema... se la società insegna che devono succedere i poltergeist, allora magari succederanno e l'adolescente darà un aiutino.
Spaccando qualcosa, producendo qualche tonfo, scatenando qualche incendio.

Oggi la società non insegna più questo. E l'adolescente in crisi farà altre cose. Forse andrà ad ubriacarsi o a drogarsi o a fare il bullo, chissà... ma è cambiato il modo di manifestare il disagio.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
Ultima modifica: 2 Anni 7 Mesi fa da valle.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Il poltergeist di Enfield 2 Anni 7 Mesi fa #16

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2089
  • Ringraziamenti ricevuti 468
  • Karma: 20
Spiegazione molto esaustiva e mi ci ritrovo. Credo che hai detto tra tutto anche una cosa che dovrebbe già da sola far molto riflettere:
valle ha scritto:
Certe forme di patologia psichiatrica esistono solo in Africa e non altrove. Altre sono apparse solo in oriente, e non in occidente.

Come già dissi un tempo in un altro post, la visione delle cose sul piano spirituale differiscono molto da cultura a cultura; ma se davvero esse esistessero, agirebbero ovunque seguendo le stesse regole. La fisica in occidente è come in oriente, anche i fantasmi se fossero reali credo dovessero esserlo. Invece ad esempio in occidente fluttuano sul terreno, in oriente saltellano. Perché lo spirito di un morto giapponese dovrebbe diventare una pallina rimbalzina mentre quello di un francese una sagoma che attraversa i muri? Ed è indicativo come certi fenomeni sono relativi ad alcune culture ed altre ne hanno altri.

Vedo anche io poca generalità, mentre una cosa che esiste dovrebbe esistere per tutti (e pressoché nello stesso modo). Con questo non sto dicendo "allora vien da se che è tutta fuffa", il caso sarebbe risolto e non avrei più motivo per fare quel che faccio. Però mi da da pensare, questo si.
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
Ultima modifica: 2 Anni 7 Mesi fa da ParanormalStudio Emiliano.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Il poltergeist di Enfield 2 Anni 7 Mesi fa #17

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Mi trovo d'accordo con Valle e ParanormalEmiliano ma con un MA d'eccezione.
Ci sono aspetti che non mi convincono tuttavia e trovo l'osservazione di Valle molto illuminante:


"Ci sono delle cause educativo-sociali che adesso non andiamo a scomodare perché non è questa la sede, ma la sostanza è che con il modificarsi della società si modificano anche le forme di espressione del disagio"

Esatto, ora per esempio tra i giovani è abbastanza di moda fare i posseduti con relativi esorcismi, oltre all'alcool e droga; negli anni '50 c'è stato un proliferare di possessioni ed esorcismi in varie parti del mondo in particolar modo l'Inghilterra.
Il caso della tedesca Anneliese Michelle cresciuta all'interno di una famiglia morbosamente religiosa cattolica dovrebbe far riflettere.

Però ciò non esclude automaticamente l'esistenza del sovrannaturale, casomai psiche e sovrannaturale vengono intrecciati perché strettamente correlati.
C'è anche da aggiungere che i documentari stessi, le riprese, le descrizioni di medici o scienziati spesso non rispecchiano la semplice realtà;mi chiedo come possano queste persone lasciarsi ingannare o influenzare facilmente.

Pensate che ho visto un breve documentario di un veggente con stigmate dove un dottore (dottore!!!) spiegava l'assoluta genuinità delle ferite. Ma quel 'veggente' è un ciarlatano fatto e finito.Oppure un altro caso, quello di Fra' Elia.. Il dottore suicida che esaminò le sue stigmate e le bollò come mistiche fu sbattuto in carcere con l'accusa di pedofilia.

Potete vedere che il fatto ci siano nomi prominenti non significhi nulla.... Vale a dire... I nomi di scienziati, dottori 'et varii'.... non offrono nessuna garanzia di veridicità. È una cosa veramente triste a vedersi e sentirsi.

Mi preme riportare alla memoria l'evento del sole a Fatima...è veramente accaduto?

"Perché lo spirito di un morto giapponese dovrebbe diventare una pallina rimbalzina mentre quello di un francese una sagoma che attraversa i muri? Ed è indicativo come certi fenomeni sono relativi ad alcune culture ed altre ne hanno altri"


Vero, tanto che nelle NDE gli eventi che ne seguono cambiano a seconda della cultura ma essenzialmente non esclude in nessun modo la presenza dell'Aldilà perché la cultura stessa è un bagaglio di riconoscimento.

Io penso ci sia una legge universale e cioè l'esistenza di Dio e dell'Aldilà ma è completamente differente dalle nostre percezioni limitate e interferenze suggestioni culturali.

Per rendere meglio l'idea:

"I ragionamenti dei mortali sono timidi
e incerte le nostre riflessioni.
Perché un corpo corruttibile appesantisce l'anima
e la tenda d'argilla opprime una mente piena di preoccupazioni.
A stento immaginiamo le cose della terra,
scopriamo con fatica quelle a portata di mano;
ma chi ha investigato le cose del cielo?"
(Sapienza 14-16)
:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 2 Anni 7 Mesi fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 1.000 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.