IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001


Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Il significato segreto dei simboli – la svastica

Il significato segreto dei simboli – la svastica 2 Mesi 2 Settimane fa #1

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 1552
  • Ringraziamenti ricevuti 277
  • Karma: 14
Un breve stralcio interessante del programma Voyager in cui vengono spiegati il significato originario e la storia antica della svastica, simbolo che nell'epoca moderna ha assunto connotati negativi a causa del nazismo.
Un simbolo che all'inizio era considerato sacro e portatore di salute è stato scelto come emblema di un pensiero politico distorto che ha portato a morte e sofferenza.

:videocamera www.raiplay.it/video/2017/01/Il-signific...0c-048034677329.html
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Il significato segreto dei simboli – la svastica 2 Mesi 2 Settimane fa #2

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1658
  • Ringraziamenti ricevuti 783
  • Karma: 8
E' vero Nyma,vi sono molti aspetti esoterici,per lo più occulti ai più,che invece andrebbero conosciuti...

SVASTIKA (San.) - Letteralmente significa "ciò che è eccellente" ed indica la croce mistica, con i bracci piegati ad angolo retto a significare un movimento vorticoso. Le quattro estremità della croce rappresentano in successione la nascita, la vita, la morte e l'immortalità. La Svastica è un simbolo molto diffuso; essa è uguale alla Croce Jaina, al Tau egizio inscritto nel Cerchio, al Martello di Thor della mitologia nordica: è la cifra X manifestata e differenziata. La Croce Ansata egizia, la Croce Jaina, la Croce cristiana, la Svastika e tutti gli altri segni equivalenti hanno lo stesso significato: il principio maschile e femminile in azione nella Natura, il positivo ed il negativo interagenti. Nel Libro dei Numeri troviamo questo simbolo come "Martello dell'Operaio" e nel Libro del Mistero Celato è il "Martello che sprizza Scintille". La Svastika è il Miolnir nordico che continuerà ad agire fino a quando gli Dei, purificati dal fuoco, andranno ad abitare in Ida, nella pace eterna. Le due linee che formano la svastika rappresentano lo Spirito e la Materia, i quattro uncini ricordano il movimento di rotazione nei cicli. Applicata all'Uomo, il Microcosmo, essa rappresenta un legame fra il Cielo e la Terra, una mano alzata ad indicare il cielo, l'altra abbassata ad indicare la terra. La destra alzata è il Solve, la sinistra abbassata è il Coagula. La svastika è anche correlata all'Arani, lo strumento per accendere il fuoco, e diventa segno sacro che accende il fuoco sacro. Prometeo, il portatore di fuoco, è il Pramantha personificato. Nella concezione popolare è la croce Jaina, o la "croce a quattro piedi" (croix cramponnee). Negli insegnamenti Massonici è "il più antico Ordine della Fratellanza della Croce Mistica", che si dice istituito da Fohi nel 1027 a.C. consistente in tre gradi ed introdotto in Cina cinquantadue anni più tardi. In Massoneria è il Martello usato dai Maestri, con significati tanto segreti da non essere comunicati perfino a gran parte degli aderenti. Nella Filosofia Esoterica, è il diagramma più mistico ed antico. È "l'originatore del fuoco per frizione e dei ". Il suo simbolo era impresso sul cuore di Buddha, e pertanto veniva chiamato "il Sigillo del Cuore". È posto sul petto degli Iniziati dipartiti dopo la loro morte; ed è menzionato nel Ramayana con il massimo rispetto. È inciso su ogni roccia, tempio ed edificio preistorico dell'India e dovunque i Buddhisti hanno lasciato i loro punti di riferimento; si trova anche in Cina, Tibet e Siam e fra le antiche nazioni Germaniche come Martello di Thor. Eitel, nel suo Hand-Book of Chinese Buddhism, lo descrive così: (1) esso "si trova fra i Bonpa ed i Buddhisti"; (2) è "una delle sessantacinque figure dello Sripada"; (3) è "il simbolo del Buddhismo esoterico"; (4) è "il marchio speciale di tutte le divinità adorate dalla Scuola del Loto della Cina". Infine, ed in Occultismo, esso ci è tanto sacro quanto la Tetractis Pitagorica, della quale è invero il duplicato. La Svastika nasce in Oriente molto prima di diventare nota agli Occidentali; sono gli Indù i primi a formarla, piegando le quattro estremità della X. Oggi la troviamo ancora sulla Bacchetta dei Buddhisti mongoli. Per il Buddhismo esoterico essa significa le "diecimila verità" e si usa porla sul petto dei mistici morti. In Tibet ed in Mongolia si trova sul cuore delle immagini e delle statue del Buddha, sigillo posto anche sul cuore degli Iniziati viventi; a qualcuno è stato addirittura impresso sulla carne, a fuoco ! Il simbolo della svastika è oggi degradato quasi ovunque; in Oriente lo si trova sul copricapo degli Dei adorati dai Bon. Ma i suoi valori eterni permangono nel segreto dei suoi significati celati. Essa è anche simbolizzata dalla cifra e, come tale, indica le sei direzioni dello Spazio. Esotericamente è l'emblema dell'attività di Fohat, della continua rivoluzione delle "ruote" e dei quattro Elementi, nel loro significato mistico e cosmico. I suoi quattro bracci piegati ad angolo retto, sono in intima relazione con la scala ermetica e quella pitagorica. In essa è descritta l'intera evoluzione del Cosmo, il periodo del Sandhya, la relazione fra il Visibile e l'Invisibile, la prima procreazione dell'uomo e della specie.

Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.


Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.


Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.

La svastika "creativa"si differenzia da quella nazista perchè ruota in direzione" antioraria"...

Questo messaggio ha immagini allegate.
Accedi o registrati per visualizzarle.

«Il mondo è simile ad un fuoco che viene acceso durante il cammino; chi ne usufruisce il giusto per illuminare la propria via non è vittima di sventure, ma chi ne prende più del dovuto si brucia».
Johann Wolfgang Goethe

“Esiste un solo bene, la conoscenza, ed un solo male, l'ignoranza.”
SOCRATE
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Nyma, DEM
Tempo creazione pagina: 0.371 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.