IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001


Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3

ARGOMENTO: Dio, come lo immaginate ?

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #1

  • lechateau
  • Avatar di lechateau
Lo so che ho fatto una domandina semplice semplice .... :P

Ma secondo voi Dio, il Creatore di tutto e tutti, è fuori da noi, come dicono le religioni principali della storia, o Dio è tutto, quindi anche noi, la mela, il pallone etc etc e dunque noi saremmo Lui soltanto con possibilità di fare scelte libere ?

Io sono moooolto confuso, ma propendo per il Dio terzo rispetto a me, ho un qualcosina della sua sostanza sicuramente, ma sono staccato da Lui
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #2

  • Ciuccolo
  • Avatar di Ciuccolo
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 312
  • Ringraziamenti ricevuti 48
  • Karma: 1
Ho sempre immaginato una sconfinata vigna. In questa vigna noi siamo degli acini, ognuno custode e responsabile di una briciola di Dio, briciole destinate a ricongiungersi dopo la morte.
Verrà giudicato quindi il nostro lavoro di custodi e testimoni.
Dio è noi, niente barbe bianche su nuvolette turbo. Siam solo degli acini destinati ad essere vino. E se vengono pigiati grappoli marci o immaturi, il vino sarà corrotto.
Spetta allora al Vignaiolo (o all'Enologo) rimediare al tannino, all'acidità e alla torbidezza di questa annata.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #3

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 1128
  • Ringraziamenti ricevuti 298
  • Karma: 17
Non mi sono mai sforzato a immaginarlo, vi lascio ciò che ne pensava Dante:

Da quinci innanzi il mio veder fu maggio
che 'l parlar mostra, ch'a tal vista cede,
e cede la memoria a tanto oltraggio.

Qual è colüi che sognando vede,
che dopo 'l sogno la passione impressa
rimane, e l'altro a la mente non riede,

cotal son io, ché quasi tutta cessa
mia visïone, e ancor mi distilla
nel core il dolce che nacque da essa.

Così la neve al sol si disigilla;
così al vento ne le foglie levi
si perdea la sentenza di Sibilla.

Nel suo profondo vidi che s'interna,
legato con amore in un volume,
ciò che per l'universo si squaderna:

sustanze e accidenti e lor costume
quasi conflati insieme, per tal modo
che ciò ch'i' dico è un semplice lume.

Ne la profonda e chiara sussistenza
de l'alto lume parvermi tre giri
di tre colori e d'una contenenza;

e l'un da l'altro come iri da iri
parea reflesso, e 'l terzo parea foco
che quinci e quindi igualmente si spiri.

Quella circulazion che sì concetta
pareva in te come lume reflesso,
da li occhi miei alquanto circunspetta,

dentro da sé, del suo colore stesso,
mi parve pinta de la nostra effige:
per che 'l mio viso in lei tutto era messo
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12 Pictures.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #4

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 1578
  • Ringraziamenti ricevuti 281
  • Karma: 14
Se dovessi provare a descriverLo farei riferimento ad una citazione che ho scoperto tempo fa:

"Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte."
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
Ultima modifica: 1 Anno 10 Mesi fa da Nyma. Motivo: err
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : DEM

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #5

  • lechateau
  • Avatar di lechateau
come detto nel mio post iniziale, ciò che mi incuriosisce di più è il rapporto noi-Dio

Siamo una parte infinitesiam di Lui che è tutto, o siamo altro rispetto a Lui
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #6

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1667
  • Ringraziamenti ricevuti 786
  • Karma: 8
Dice M. Pupin:

<< Le realtà spirituali di Dio sono invisibili ma illustrate e rese intellegibili dalle realtà fisiche;le realtà fisiche e spirituali si completano a vicenda.
Sono i due poli opposti di una stessa realtà;uno risiede nell'Anima,l'altro nelle cose esteriori ( Esoterico e exoterico ).

Ecco una delle ragioni fondamentali per cui scienza e religione ( quest'ultima ,a mio parere non è progredita molto,comunque ) si completano l'una con l'altra,o sarebbe auspicabile.

Sono i due pilastri della "porta" attraverso cui l'Anima entra nel mondo divino.>>
«Il mondo è simile ad un fuoco che viene acceso durante il cammino; chi ne usufruisce il giusto per illuminare la propria via non è vittima di sventure, ma chi ne prende più del dovuto si brucia».
Johann Wolfgang Goethe

“Esiste un solo bene, la conoscenza, ed un solo male, l'ignoranza.”
SOCRATE
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : DEM

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #7

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 1128
  • Ringraziamenti ricevuti 298
  • Karma: 17
lechateau ha scritto:
come detto nel mio post iniziale, ciò che mi incuriosisce di più è il rapporto noi-Dio

Siamo una parte infinitesiam di Lui che è tutto, o siamo altro rispetto a Lui

Dante nell'ultima terzina dice proprio questo:

dentro da sé, del suo colore stesso,
mi parve pinta de la nostra effige:
per che 'l mio viso in lei tutto era messo

Ossia in Dio vedeva il suo stesso volto, quindi per lui "siamo noi stessi".
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12 Pictures.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : lechateau, DEM

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #8

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 1578
  • Ringraziamenti ricevuti 281
  • Karma: 14
Sempre partendo dalla citazione che ho riportato più sopra, si potrebbe pensare che - visto che il Suo centro è ovunque - ogni persona del mondo è quel centro. Per analogia mi viene in mente anche il concetto di Uno esoterico. Mi cito da un altro post:
Trovare le coordinate spaziali per l'origine dell'Universo è impossibile, perchè? Semplicemente perché è impossibile trovare le coordinate spaziali per l'origine del tempo; dato che dal Big Bang ha avuto origine anche il tempo si può dire che il Big Bang è ovunque, e dentro il Big Bang c'eravamo anche noi. Noi eravamo, siamo e saremo l'Uno.
A questo punto però sembra che Dio sia la totalità dell'Universo. Potrebbe anche essere, ma si cade in un paradosso: può Dio creare se stesso?
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
Ultima modifica: 1 Anno 10 Mesi fa da Nyma. Motivo: err
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #9

  • Lancillotto2013
  • Avatar di Lancillotto2013
  • Offline
  • New Boarder
  • Un amico è la cosa più preziosa che tu possa avere
  • Messaggi: 87
  • Ringraziamenti ricevuti 42
  • Karma: 3
Dei, entità di luce e di tenebra, umani e non umani, animali e cose, energie e vibrazioni sono immagini e si possono immaginare.

Ma l'Unico vero Essere è molto più di un dio e di un creatore, poi Egli crea persino i creatori adorati dai vari monoteismi religiosi.

Egli E' .. Il Non manifesto, L'Uno, Il Brahman, il mia nato e mai modificato, colui che crea tutti e tutto, persino gli Dei.. e tutti ci riprende per trascendenza e fusione.. in Lui .. che è anche detto "Quello".

Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.



« Non c'era la morte allora, né l'immortalità. Non c'era differenza tra la notte e il giorno. Respirava, ma non c'era aria, per un suo potere, soltanto Quello, da solo. Oltre a Quello nulla esisteva »
Un ricercatore del Sé deve appoggiarsi alla propria investigazione, dopo aver abilmente avvicinato un Istruttore, il quale deve possedere la perfetta conoscenza del Brahman e una grande compassione.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #10

  • lechateau
  • Avatar di lechateau
io perciò sono confuso, perchè credo in quello che ha detto nyma (tutto ciò che viene dal big bang è 1 , una sola entità) ma Dio è antecedente anche al big bang e alla creazione del nostro universo fisico, materiale.Questo piano di esistenza è uno dei molteplici che ha fatto o può fare

Poi c'è la questione libero arbitrio, se io sono libero significa che sto fuori da Dio...se sono Lui allora non sono libero
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #11

  • Anathema
  • Avatar di Anathema
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 239
  • Ringraziamenti ricevuti 47
  • Karma: 4
Il concetto di dio è consolante, rassicurante, ma purtroppo è un concetto creato per giustificarsi secondo me.
Non dico non esista una entità "superiore" onnipotente, magari anche il creatore dei cieli e della terra (meglio del big bang e di quello che c'era prima).. Solo che quelle che noi prendiamo come immagini di Dio, anche quelle più approfondite, sono frutto di convenzioni, di "storie" (i vari testi sacri) racconti che hanno "convenzionato" l'immagine di dio.
Se esiste, gia il fatto che uno se lo immagina in un modo lo sta ridimensionando.

Inviato dal mio ASUS_T00J utilizzando Tapatalk
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #12

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 1578
  • Ringraziamenti ricevuti 281
  • Karma: 14
@Anathema, tu scrivi... "se esiste..." credi possa non esistere un Essere/Qualcosa che ha dato vita al tutto?
Anch'io credo che le immagini di Dio che si trovano nei testi sacri siano convenzionali. Trovo anche che sia impossibile dare una descrizione di Dio, ecco forse spiegato perché in questo topic la maggior parte di chi è intervenuto ha cercato di dare una risposta usando citazioni che dicono tutto e niente (io compresa). In certi periodi della mia vita mi sono persino trovata a pensare a Dio come qualcosa di completamente astratto: una complicatissima e inimmaginabile formula matematica che l'uomo probabilmente non sarà mai in grado di scoprire, ma che comprende la totalità degli esseri, delle cose e degli avvenimenti di ogni tempo.
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #13

  • Ciuccolo
  • Avatar di Ciuccolo
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 312
  • Ringraziamenti ricevuti 48
  • Karma: 1
Gabriel Garcia Marquez. Osservavo i meccanismi narrativi in Cent'anni di solitudine. Un'infinita favola su un tempo circolare, con personaggi ed eventi che si ripetono.
Ma basta un semplice manuale di storia colombiana per capire che esistono sul serio i treni carichi di morti, e che le donne possono andare in giro attorniate da farfalle.
Ci troviamo a discutere sui resoconti di clan pastorali giudei. Quindi con una tradizione orale, e con "anedotti" adatti a quel tipo di tradizione. Da vedere quindi con occhi che oltrepassano la storia e dal forte potere simbolico.
Anche il Dio del "primo tempo" ci appare duro a noi del 2015. Un Dio severo, vendicativo, guerriero, e che da per scontato l'occhio per occhio.
Interpretazione quindi che calza con quel tipo di cultura, poco importa se giudea o sarda o scozzese. Questo Dio-pastore era quindi giusto come era giusto mio nonno, perchè i suoi precetti dovevano essere applicati alla situazione reale.
Il supremo prende quindi le sembianze date dalla società che lo adora. Forse si evolve anche lui e non è l'immagine statica che percepiamo.
Avendo le greggi da portarmi in giro per l'isola. di sicuro sarebbe crollato pure il mio bucolico Dio-vigna. Dio va cercato in noi stessi, non nei racconti di particolari fazioni corrotti dal tempo e dalla memoria.
Se questa immagine nasce dalla coscienza, di sicuro somiglia a quella degli scozzesi e dei milanesi o degli Afgani, perchè include dei parametri universali che l'uomo ha corrotto. Li ha adattati alla cultura locale.

Questo messaggio ha un'immagine allegata.
Accedi o registrati per visualizzarla.

L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #14

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1667
  • Ringraziamenti ricevuti 786
  • Karma: 8
...Ed allora e' inutile spingersi oltre l'incomprensibile per il nostro cervello...!

Prima conosciamo ,se ne siamo in grado,noi stessi:non basta una vita per farlo.

Ammesso che si riesca a "conoscere se stessi"speculando e filosofeggiando,bisogna apprestarsi a riconoscere se in noi vi è una "scintilla Divina",dal momento che si ricerca Dio : Non è da tutti.

La concezione di un Dio o di un Creatore è inconcepibile per la nostra mente se si usano le limitate facoltà del cervello,bisogna prenderne atto.

Ed allora ateismo,istinto e logica pratica dirigono la vita della maggioranza degli uomini :va tutto bene così,per il momento.
Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.

Questo messaggio ha un'immagine allegata.
Accedi o registrati per visualizzarla.

«Il mondo è simile ad un fuoco che viene acceso durante il cammino; chi ne usufruisce il giusto per illuminare la propria via non è vittima di sventure, ma chi ne prende più del dovuto si brucia».
Johann Wolfgang Goethe

“Esiste un solo bene, la conoscenza, ed un solo male, l'ignoranza.”
SOCRATE
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #15

  • Ciuccolo
  • Avatar di Ciuccolo
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 312
  • Ringraziamenti ricevuti 48
  • Karma: 1
Sedere alla destra del Padre. Quindi anche Dio si siede a tavola? E il figlio fatto a sua immagine e somiglianza, con passeggiate sui mari..resurrezioni...non è egli stesso qualcosa che si trasforma?
Riconosco Dio nella mia quotidianità, ha le forme di una bambina, di un vecchio, di un'insegnante o di un idraulico.. Quindi per quante forme possa assumere, è qualcosa che risiede nella mia coscienza. Non da induzioni, ma semplicemente da me stesso.
Non sono impressioni, ma constatazioni che marcano l'anima. Lui è li, lo vedi anche se non ha forma o sostanza. E'..amore..non so definirlo in modo migliore. Amore che fa apparire gli oceani pozzanghere.
Non l'amore per la collega universitaria, e non la forza misteriosa che provoca erezioni anche quando non è il caso di riprodursi. Ma un concetto di gioia e armonia che una misera scatola cranica non può accogliere.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #16

  • lechateau
  • Avatar di lechateau
Ciuccolo ha scritto:
Sedere alla destra del Padre. Quindi anche Dio si siede a tavola? E il figlio fatto a sua immagine e somiglianza, con passeggiate sui mari..resurrezioni...non è egli stesso qualcosa che si trasforma?
Riconosco Dio nella mia quotidianità, ha le forme di una bambina, di un vecchio, di un'insegnante o di un idraulico.. Quindi per quante forme possa assumere, è qualcosa che risiede nella mia coscienza. Non da induzioni, ma semplicemente da me stesso.
Non sono impressioni, ma constatazioni che marcano l'anima. Lui è li, lo vedi anche se non ha forma o sostanza. E'..amore..non so definirlo in modo migliore. Amore che fa apparire gli oceani pozzanghere.
Non l'amore per la collega universitaria, e non la forza misteriosa che provoca erezioni anche quando non è il caso di riprodursi. Ma un concetto di gioia e armonia che una misera scatola cranica non può accogliere.

praticamente hai la mia stessa visione percezione :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #17

  • Kris
  • Avatar di Kris
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 554
  • Ringraziamenti ricevuti 20
  • Karma: 6
Negli ultimi tempi ho dubitato dell'esistenza di Dio. Non nego che questi pensieri mi intimoriscono a volte, colpa di un'educazione Cattolica che mi ha impresso il "timore di Dio". Il solo pensare all'inesistenza del Signore equivale a una bestemmia, ma come essere pensante che osserva il mondo attorno a se non vedo alcun segno evidente di tale presenza onnipotente.
Se Dio esiste non è come viene descritto dalla Bibbia. Noi non siamo fatti a sua immagine e somiglianza e sicuramente non siamo i suoi unici figli.
Basti pensare alla vastità dell'universo e tutte le razze che lo abitano. Lasciate da parte teorie su ufo, alieni eccetera...è ovvio che in altri pianeti si sia gia sviluppata vita intelligente. Quindi cosa abbiamo? Un essere onnipotente che crea la vita nell'universo, in posti lontanissimi l'un dall'altro. Perchè? Qual'è la logica?
La logica non c'è.

Forse l'errore è quello di pensare a Dio come un essere, con cui poter parlare e a cui poter chiedere perdono. Dio potrebbe semplicemente essere l'energia che permea l'intero universo e che lo fa muovere e crescere. Un'energia senza pensiero a cui non importa nulla delle persone che la pregano in chiesa.
Oppure sto solo bestemmiando a vanvera. Io credo sempre nel "se non vedo non credo".
Pure tutto quello che ho scritto suona come una sciocchezza, perchè non vedo prove nemmeno della mia teoria.

Ma ehi, noi umani siamo fatti cosi
There is nothing to fear.
If the aggression is the result of Fear.
The Fear is the fear of the aggression.
So if you are afraid of the aggressor you are afraid of a person which is afraid of you.
A person ruled by it's Fears.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #18

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1667
  • Ringraziamenti ricevuti 786
  • Karma: 8
Kris ha scritto:
Negli ultimi tempi ho dubitato dell'esistenza di Dio. Non nego che questi pensieri mi intimoriscono a volte, colpa di un'educazione Cattolica che mi ha impresso il "timore di Dio". Il solo pensare all'inesistenza del Signore equivale a una bestemmia, ma come essere pensante che osserva il mondo attorno a se non vedo alcun segno evidente di tale presenza onnipotente.
Se Dio esiste non è come viene descritto dalla Bibbia. Noi non siamo fatti a sua immagine e somiglianza e sicuramente non siamo i suoi unici figli.
Basti pensare alla vastità dell'universo e tutte le razze che lo abitano. Lasciate da parte teorie su ufo, alieni eccetera...è ovvio che in altri pianeti si sia gia sviluppata vita intelligente. Quindi cosa abbiamo? Un essere onnipotente che crea la vita nell'universo, in posti lontanissimi l'un dall'altro. Perchè? Qual'è la logica?
La logica non c'è.

Forse l'errore è quello di pensare a Dio come un essere, con cui poter parlare e a cui poter chiedere perdono. Dio potrebbe semplicemente essere l'energia che permea l'intero universo e che lo fa muovere e crescere. Un'energia senza pensiero a cui non importa nulla delle persone che la pregano in chiesa.
Oppure sto solo bestemmiando a vanvera. Io credo sempre nel "se non vedo non credo".
Pure tutto quello che ho scritto suona come una sciocchezza, perchè non vedo prove nemmeno della mia teoria.

Ma ehi, noi umani siamo fatti cosi

Bentornato Kris...

Concordo al 100 x 100 con quanto scrivi...

Ma non servono "prove" per quello che tu definisci teorie !

Alcune volte si crede senza "vedere"poichè questo frutto della parte migliore di noi,quella parte cioè che possiede la Conoscenza...

Altrimenti come potremmo citare l'Evoluzione Interiore ?
«Il mondo è simile ad un fuoco che viene acceso durante il cammino; chi ne usufruisce il giusto per illuminare la propria via non è vittima di sventure, ma chi ne prende più del dovuto si brucia».
Johann Wolfgang Goethe

“Esiste un solo bene, la conoscenza, ed un solo male, l'ignoranza.”
SOCRATE
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #19

  • lechateau
  • Avatar di lechateau
per rispondere a kris, è chiaro che Dio Creatore non è il vecchio con la barba delle religioni....ma non credo neanche sia solo energia....è anche energia, ma è anche pietra, sole, gas, uomo, topo, serpente, mucca, fiore etc

Dio è tutto, e tutti

Però....io vedo che noi uomini abbiamo qualcosa in più degli altri esseri viventi, animali vegetali e minerali. Il quid che l'uomo ha in più è innegabile. L'uomo ha anche la cattiveria in più....fa parte del quid che dicevo prima
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Dio, come lo immaginate ? 1 Anno 10 Mesi fa #20

  • Kris
  • Avatar di Kris
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 554
  • Ringraziamenti ricevuti 20
  • Karma: 6
Credo che la cattiveria vada di pari passo con lo sviluppo dell'intelligenza. Come esseri intelligenti noi abbiamo piu bisogni e piu piaceri di un topo. La cattiveria è per molti un piacere, per altri è uno stile di vita, per altri ancoraè una scappatoia. Almeno così penso.
There is nothing to fear.
If the aggression is the result of Fear.
The Fear is the fear of the aggression.
So if you are afraid of the aggressor you are afraid of a person which is afraid of you.
A person ruled by it's Fears.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3
Tempo creazione pagina: 0.760 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.