IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001


Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: suicidio e anima

suicidio e anima 2 Anni 1 Mese fa #1

  • DEM
  • Avatar di DEM
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 436
  • Ringraziamenti ricevuti 74
  • Karma: 6
Ciao a tutti,mi chiedevo se l'anima disincarnata sceglie la sua incarnazione per la propria evoluzione,sceglierà proprio tutto?Se si prefissa una voluta strada da seguire la morte la comprende?
Il suicidio di un'anima cosa comporta...o meglio è già prestabilita?Grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

suicidio e anima 2 Anni 1 Mese fa #2

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1632
  • Ringraziamenti ricevuti 767
  • Karma: 8
@DEM

L''Anima si incarna per compere determinate esperienze utili all'Evoluzione e Conoscenza dello Spirito,esperienze volute dallo Spirito stesso...

Questo non esclude in ogni caso la libertà di azione e decisione dell'uomo,altrimenti saremmo solo dei burattini,no?
Per quanto riguarda la morte ,questa avviene quando l'Anima,avendo compiute le esperienze per la quale si era incarnata,non ha più interesse a permanere nella forma fisica;allora cambia l'orientamento del flusso di Energia ,ed il "filo "della vita ( suratma ) e della Coscienza viene ritirato,attuandosi così il fenomeno denominato morte.

Il suicidio NON è prestabilito,perlomeno dall'Anima.L'Anima non può suicidarsi.

Il suicidio è una decisione ed una prerogativa esclusiva della nostra mente che per svariati motivi non accetta o non riesce a sopportare gli inconvenienti della vita.Poichè,come scrivevo prima,abbiamo la nostra libertà di decisione e accettazione.

E penso che nessun uomo dovrebbe permettersi di giudicare un'azione come il suicidio,ma rispettare e cercare di comprenderne le motivazioni.Ovviamente sono coloro che sono testimoni di questa azione che soffrono...

Nel caso del suicidio,l'Anima,se non aveva concluso la sua esperienza prima di questo tragico fatto,dovrà reincarnarsi nuovamente,con tutto quello che ne consegue,per iniziare nuovamente quelle esperienze utili allo Spirito...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Gula, DEM

suicidio e anima 2 Anni 1 Mese fa #3

  • DEM
  • Avatar di DEM
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 436
  • Ringraziamenti ricevuti 74
  • Karma: 6
Il suicidio è una di quelle discussioni che trova molto dibattito ,se non ricordo male lessi nella rivista" Luce e Ombra"il racconto di un'anima disincarnata dove esprimeva il proprio disagio anche "ambientale" non solo emotivo di dove si trovava e come si sentiva a causa di questo gesto compiuto.....
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

suicidio e anima 2 Anni 1 Mese fa #4

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 1483
  • Ringraziamenti ricevuti 269
  • Karma: 14
Io penso che l'Anima NON scelga di porre fine alla vita del corpo fisico e ora cercherò di spiegare a mie parole il perché. In prossimità della morte naturale penso che alcune funzioni corporee come il battito cardiaco e la respirazione diminuiscano d'intensità. Se la mente di una persona che sta pensando al suicidio fosse anche la "mente dell'Anima", non dovrebbe avere difficoltà a diminuire di sua spontanea volontà le funzioni vitali fino ad arrivare ad un punto di non ritorno.

Ipotizzando che anche il suicidio sia un'esperienza utile all'Evoluzione, mi immagino che, secondo la legge del karma, in una prossima reincarnazione la persona che nella vita precedente si è tolta la vita, senta nella vita successiva un forte desiderio di salvare o prendersi cura di persone con istinti suicidi...
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

suicidio e anima 2 Anni 1 Mese fa #5

  • DEM
  • Avatar di DEM
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 436
  • Ringraziamenti ricevuti 74
  • Karma: 6
Nyma ha scritto:
Io penso che l'Anima NON scelga di porre fine alla vita del corpo fisico e ora cercherò di spiegare a mie parole il perché. In prossimità della morte naturale penso che alcune funzioni corporee come il battito cardiaco e la respirazione diminuiscano d'intensità. Se la mente di una persona che sta pensando al suicidio fosse anche la "mente dell'Anima", non dovrebbe avere difficoltà a diminuire di sua spontanea volontà le funzioni vitali fino ad arrivare ad un punto di non ritorno.

Ipotizzando che anche il suicidio sia un'esperienza utile all'Evoluzione, mi immagino che, secondo la legge del karma, in una prossima reincarnazione la persona che nella vita precedente si è tolta la vita, senta nella vita successiva un forte desiderio di salvare o prendersi cura di persone con istinti suicidi...

Secondo me non è utile alla 'evoluzione,anzi secondo il mio punto di vista è una di quelle cose che ti bloccano nelle successive vite,uno di quei nodi che fatichi a sciogliere e comprendere,portano a blocchi psicologici che solo con una buona conoscenza di se stessi se ne viene a capo..

È una mia sensazione
Ultima modifica: 2 Anni 1 Mese fa da DEM.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

suicidio e anima 2 Anni 1 Mese fa #6

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1632
  • Ringraziamenti ricevuti 767
  • Karma: 8
@DEM

Luce e Ombra è una valida rivista...

Nel caso delle morti accidentali,e nello specifico del suicidio,che è voluto,il corpo fisico viene bruscamente abbandonato e l'essere umano
si trova,in preda al terrore,proiettato nell'altra dimensione avvolto dal "doppio eterico";solo nei casi di morte naturale il doppio eterico si stacca subito dal corpo fisico per poi dissolversi dopo poco tempo.

In questa situazione,nel caso specifico i suicida,non si rendono conto di essere morti e continuano a "vivere"in una dimensione intermedia tra la nostra terrena e quella Astrale,cioè in modo molto diverso da quello che accade agli altri trapassati.

Rimarranno in questo stato fino a quando non sarà finito il periodo di tempo per il quale il loro corpo fisico era stato concepito,in pratica fino a quando non sarà avvenuto il momento nel quale doveva avvenire la loro morte fisica naturale ( ...il suicida ha anticipato quel momento...).

Questa dimensione intermedia è indubbiamente penosa perchè non possono entrare nel Mondo Astrale e nello stesso tempo non hanno alcuna possibilità di interferire con il mondo fisico...In questo stato questi esseri vagano incerti,ancora legati al nostro pianeta,ignorando che sono morti.

Ed è a questo fenomeno che spesso si registrano casi di "case infestate" o manifestazioni di"Anime in pena",secondo il lessico umano...
Ultima modifica: 2 Anni 1 Mese fa da alceste. Motivo: correzz.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : DEM

suicidio e anima 2 Anni 1 Mese fa #7

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1632
  • Ringraziamenti ricevuti 767
  • Karma: 8
@Nyma

"Se la mente di una persona che sta pensando al suicidio fosse anche la "mente dell'Anima", non dovrebbe avere difficoltà a diminuire di sua spontanea volontà le funzioni vitali fino ad arrivare ad un punto di non ritorno."

Ma è proprio qui il problema...SE la mente fosse in contatto con l'Anima,il suicida non compierebbe quel gesto contro l'autoconservazione,
poichè quel corpo è uno "strumento"utile all'Anima.

Invece è la mente che decide di rifiutare,di troncare l'esistenza,D'altronde abbiamo il libero arbitrio...

Diversamente l'Anima trae ancora esperienze anche da un corpo in coma,o da un corpo ormai paralizzato.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Nyma, Gula
Tempo creazione pagina: 0.548 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.