IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001


Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Contatto fisico

Contatto fisico 3 Mesi 3 Settimane fa #1

  • Aurora
  • Avatar di Aurora
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 8
  • Karma: 1
Sono Aurora, vorrei ringraziare chi mi ha dato il benvenuto nel forum e vorrei raccontare l'altra esperienza paranormale che ho avuto.
Devo fare una premessa prima del racconto: io sono nata nel 1997, avevo uno zio che è morto nel 1993 in un incidente d'auto. Ovviamente non l'ho mai conosciuto e questa cosa mi ha un po segnato. Col crescere iniziai a chiedermi che tipo di persona sarebbe stata e se mi ci fossi mai trovata bene.

Tutto ebbe inizio qualche anno fa, stavo seduta proprio come adesso alla scrivania, un po malinconica, piangendo e pensando a lui, quando mi sento passare con forza una "mano" sulla testa.
La porta era chiusa, ho iniziato a guardare in ogni angolo della stanza ma niente. Ero terrorizzata ma poi ho pensato che forse era proprio mio zio e mi sono commossa.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Contatto fisico 3 Mesi 3 Settimane fa #2

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Tell all the truth but tell it slant
  • Messaggi: 694
  • Ringraziamenti ricevuti 67
  • Karma: 4
Ciao Aurora e benvenuta.

Vorrei farti una domanda, come mai pensi allo zio così intensamente pur non avendolo conosciuto?
Quando una fantasia viene condivisa da un gran numero di persone, essa diventa realtà.
(Anonimo)

<<Naître, mourir, renaître encore et progresser sans cesse, telle est la Loi>> Kardec

E poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Contatto fisico 3 Mesi 3 Settimane fa #3

  • Aurora
  • Avatar di Aurora
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 8
  • Karma: 1
Perchè possiamo dire che non ho mai avuto un vero e proprio zio e ho sempre pensato che, essendoci un legame di sangue, con lui avrei davvero potuto avere quel legame che si crea tra zio e nipote.
Ho uno zio, la sorella di mia madre si era sposata ma quando ero piccola si è divorziata quindi non c'ho mai creato quel tipo di rapporto che bramo tanto.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Contatto fisico 3 Mesi 3 Settimane fa #4

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Tell all the truth but tell it slant
  • Messaggi: 694
  • Ringraziamenti ricevuti 67
  • Karma: 4
D'accordo.
Sul senso del contatto fisico può essere stata suggestione come pure no.
Ma se proprio sei così affezionata a questo zio potrai andarlo a trovare e parlargli, portargli dei fiori.

Diceva Sant'Agostino:

Quelli che ci hanno lasciato non sono assenti, sono invisibili, tengono i loro occhi pieni di gloria fissi nei nostri pieni di lacrime.


:-)
Quando una fantasia viene condivisa da un gran numero di persone, essa diventa realtà.
(Anonimo)

<<Naître, mourir, renaître encore et progresser sans cesse, telle est la Loi>> Kardec

E poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata :)
Ultima modifica: 3 Mesi 3 Settimane fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Contatto fisico 3 Mesi 3 Settimane fa #5

  • Aurora
  • Avatar di Aurora
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 8
  • Karma: 1
Grazie per la bellissima citazione. Quando dici "Ma se proprio sei così affezionata a questo zio potrai andarlo a trovare e parlargli, portargli dei fiori." intendi al cimitero?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Contatto fisico 3 Mesi 3 Settimane fa #6

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Tell all the truth but tell it slant
  • Messaggi: 694
  • Ringraziamenti ricevuti 67
  • Karma: 4
Aurora ha scritto:
Grazie per la bellissima citazione. Quando dici "Ma se proprio sei così affezionata a questo zio potrai andarlo a trovare e parlargli, portargli dei fiori." intendi al cimitero?


Purtroppo sì ma è l'unico modo per instaurare una sorta di contatto fisico, ti dico solo che funziona.
Ad una mia amica gli è morto il fratello al quale era legatissima.
Quasi tutti i giorni pranza davanti alla sua lapide, dopo il lavoro. Può sembrare strano ma posso solo dire che i nostri cari ci sentono anche se sembrano assenti.

Penso che tuo zio ti abbia regalato una dimostrazione fisica di affetto. Se non è stata suggestione è la conferma che egli è accanto a te e sorride con amore.
Miraccomando non usare mai tavolette o scritture automatiche perché invocheresti tutti tranne lui.

Al cimitero che è un luogo benedetto e protetto parlagli faccia a faccia, magari lascia qualche regalo. :-)
Quando una fantasia viene condivisa da un gran numero di persone, essa diventa realtà.
(Anonimo)

<<Naître, mourir, renaître encore et progresser sans cesse, telle est la Loi>> Kardec

E poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata :)
Ultima modifica: 3 Mesi 3 Settimane fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Aurora

Contatto fisico 3 Mesi 3 Settimane fa #7

  • Aurora
  • Avatar di Aurora
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 8
  • Karma: 1
Grazie mille del consiglio, alle tavolette non mi ci avvinerei mai
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Contatto fisico 3 Mesi 3 Settimane fa #8

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Tell all the truth but tell it slant
  • Messaggi: 694
  • Ringraziamenti ricevuti 67
  • Karma: 4
Aurora ha scritto:
Grazie mille del consiglio, alle tavolette non mi ci avvinerei mai

Fai bene! Oltre che energie sprecate si rischia di invocare ben altro. Aggiungo che sono pericolose le diverse e molteplici forme di evocazione (scritture automatiche, pendoli, etc). C'è chi considera queste pratiche come semplici suggestioni mentali e confermo che interferisce anche la mente.
Ma apre senza dubbio porte indesiderate.

L'unica forma protetta e accettabile è la "preghiera" del cuore, anche un eterno riposo non guasta, si tratta pur sempre di un'anima.


:-)
Quando una fantasia viene condivisa da un gran numero di persone, essa diventa realtà.
(Anonimo)

<<Naître, mourir, renaître encore et progresser sans cesse, telle est la Loi>> Kardec

E poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata :)
Ultima modifica: 3 Mesi 3 Settimane fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Contatto fisico 3 Mesi 3 Settimane fa #9

  • Aurora
  • Avatar di Aurora
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 8
  • Karma: 1
ho un'ultima domanda da fare (per adesso):
Poco dopo la morte di mio zio, mia nonna fece un sogno strano:
Sognò mio zio che guidava un kart (nell'incidente invece non era lui che guidava), lui si fermò davanti a lei e le disse "mamma, aspettami, ricordati il numero 7". Mia nonna si svegliò un pò confusa.

Qualche tempo dopo andò in una chiesa importante di Siena, il vescovo la vide arrivare, andò da lei e le disse "ho visto suo figlio, mi ha detto di ricordarle il 7"

Mi lasciò un pò turbata sentirmi raccontare ciò.

La domanda è: come è avvenuto tutto cio? Il sogno di nonna e il prete che le dice quella cosa?
Ultima modifica: 3 Mesi 3 Settimane fa da Aurora.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Contatto fisico 3 Mesi 3 Settimane fa #10

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Tell all the truth but tell it slant
  • Messaggi: 694
  • Ringraziamenti ricevuti 67
  • Karma: 4
Mi sembra abbastanza inusuale ed insolito un vescovo che si esprime in quel modo.

Il vescovo conosceva tua nonna e tuo zio?

Riguardo il numero sette... riporto da Wikipedia:

Nelle tradizioni mistiche antiche aveva un forte significato simbolico.

Religione:

Sette erano le fanciulle e i fanciulli che venivano offerti dalla città di Atene a Minosse.

Sette sono le virtù: 3 teologali (fede, speranza, carità) e 4 cardinali (giustizia, temperanza, prudenza, fortezza).

Sette sono i peccati capitali: gola, accidia, superbia, avarizia, invidia, ira e lussuria.

Sette sono i bracci del candelabro ebraico Menorah.

Sette sono gli attributi fondamentali di Allah: vita, conoscenza, potenza, volontà, udito, vista e parola.

Sette sono gli Dei della felicità del buddhismo e dello shintoismo:
Ebisu, dio della pesca;
Daikoku, dio della fortuna;
Benten, dea delle arti;
Fukurokuju, dio della popolarità;
Bishamon, dio della guerra;
Jurojin, dio della longevità;
Hotei, dio della giovialità.


"Sette" è il numero buddhista della completezza.

Sette sono i doni dello Spirito Santo nel Cristianesimo: sapienza, intelletto, consiglio, fortezza, scienza, pietà e timor di Dio.

Sette sono i principali Arcangeli del Cristianesimo (nel Cattolicesimo 4, tra cui Uriel che non è mai menzionato): Michele, Raffaele, Gabriele, Uriel, Raguel, Zedkiel, Jophiel.

Sette sono i libri dell'Eptateuco nella Bibbia: Genesi, Esodo, Levitico, Numeri, Deuteronomio, Giosuè, Giudici.

Sette sono le divinità mitologiche identificate dalla Cabala ebraica.

Sette sono state le piaghe d'Egitto secondo una nuova interpretazione traducendo "piaga" in "colpi" dall'ebraico, alcuni versetti riportano solo sette "colpi" magari ricordando quelle più significative, ma comunque sono dieci "piaghe" (colpi, punizioni) nella Bibbia.

Sette sono i Sacramenti del cristianesimo cattolico romano: Battesimo, Cresima (o Confermazione), Eucaristia, Penitenza, Unzione degli infermi, Ordine sacro, Matrimonio.

Sette sono le chiese dell'Asia dedicatarie dell'Apocalisse di Giovanni (Ap1:4). Queste Chiese sono le destinatarie di 7 lettere (contenute nei cap. 2 e 3), e sono: Efeso, Smirne, Pergamo, Tiatira, Sardi, Filadelfia, Laodicea.

Sette sono i Sigilli la cui rottura annuncerà la fine del mondo, seguita dal suono di 7 trombe suonate da 7 Angeli, quindi dai 7 Portenti e infine dal versamento delle 7 Coppe dell'ira di Dio (Giovanni, Apocalisse).

Sette sono le opere di misericordia corporale e altrettante sono le opere di misericordia spirituale.

Sette sono i dolori di Maria.

Sette sono i Rishi (saggi o profeti nella tradizione indiana) dell'Induismo.

Sette sono i chakra (punti caratteristici del corpo umano):
Muladhara (tra osso sacro e coccige, verso dietro);
Svadisthana (tra II vertebra lombare e osso sacro, verso avanti);
Manipura (plesso solare);
Anatha (cuore);
Vishudda (gola);
Anja (terzo occhio, fronte);
Sahasrara (fontanella).


Non c'è che l'imbarazzo della scelta!! :o
Quando una fantasia viene condivisa da un gran numero di persone, essa diventa realtà.
(Anonimo)

<<Naître, mourir, renaître encore et progresser sans cesse, telle est la Loi>> Kardec

E poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Contatto fisico 3 Mesi 2 Settimane fa #11

  • Aurora
  • Avatar di Aurora
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 8
  • Karma: 1
Rispondo alla tua domanda:
No, il vescovo non conosceva nessuno della mia famiglia
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Contatto fisico 3 Mesi 2 Settimane fa #12

  • Anathema
  • Avatar di Anathema
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 212
  • Ringraziamenti ricevuti 42
  • Karma: 4
Ciao Aurora, probabilmente quello che descivi è un fenomeno di autosuggestione... Ma ciononostante, se ti fa sentire meglio, pensa sia tuo zio.
Se un fenomeno (che potrebbe essere assolutamente normale) ci da conforto, perchè dover cercare altre spiegazioni?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Contatto fisico 3 Mesi 2 Settimane fa #13

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 1072
  • Ringraziamenti ricevuti 269
  • Karma: 17
Ciao Aurora. Tu stessa hai detto che il fatto che non hai potuto conoscere tuo zio ti ha profondamente segnato e soprattutto che ti sei chiesta molte, molte volte, che persona potesse essere. Credo che in questo ci sia la chiave di tutto. In una situazione di fragilità emotiva, nel quale proprio pensavi a lui, hai avuto tale sensazione. A mio parere eri in una situazione ideale per avere una suggestione del genere. Se qualcosa ci potesse confermare che è andata così, non mi stupirebbe anzi direi che fosse scontato. Questo qualcosa non c'è, quindi "chissà", però...

Anche a me non convince in vece la storia del 7, è un comportamento improbabile da parte di un vescovo che tra l'altro non conosceva la persona a cui si rivolgeva. Ma chi si è noi per mettere in dubbio la veridicità del discorso della nonna?
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12 Pictures.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Contatto fisico 3 Mesi 2 Settimane fa #14

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Tell all the truth but tell it slant
  • Messaggi: 694
  • Ringraziamenti ricevuti 67
  • Karma: 4
Può darsi che la nonna abbia confuso il sogno con la realtà. Può accadere. Non trovo realistica per nulla la storia del vescovo. A volte i nonni "pompano" le storie!!... :-)


Invece sulla carezza lascerei un margine di probabilità. Chi lo sa?

Io consiglio sempre una visita in questi casi...
Forse lo zio sta cercando di instaurare un contatto d'amore(come una guida protettrice)
con la nipote, data la forte attrazione emotiva.
E per instaurare questo legame basta una preghiera e un pensiero e la certezza che è accanto, senza suggestionarsi.
Quando una fantasia viene condivisa da un gran numero di persone, essa diventa realtà.
(Anonimo)

<<Naître, mourir, renaître encore et progresser sans cesse, telle est la Loi>> Kardec

E poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Contatto fisico 3 Mesi 2 Settimane fa #15

  • valle
  • Avatar di valle
  • Online
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 664
  • Ringraziamenti ricevuti 167
  • Karma: 26
Intervengo solo per dire che la "carezza" è successa anche a me quando avevo circa cinque anni.
Lo so, è un'età in cui si può travisare facilmente la realtà. Sta di fatto che, pur essendo giovanissimo, mi spaventai molto perché sapevo bene d'essere solo nella stanza.
A differenza di te non stavo pensando a nulla di particolarmente suggestivo. La cosa capitò così, da sola.
La mia reazione fu di contare fino a dieci e poi scattare seduto sul letto per accendere la luce.
Così feci... e non vidi nessuno.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Contatto fisico 3 Mesi 1 Settimana fa #16

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Tell all the truth but tell it slant
  • Messaggi: 694
  • Ringraziamenti ricevuti 67
  • Karma: 4
valle ha scritto:
Intervengo solo per dire che la "carezza" è successa anche a me quando avevo circa cinque anni.
Lo so, è un'età in cui si può travisare facilmente la realtà. Sta di fatto che, pur essendo giovanissimo, mi spaventai molto perché sapevo bene d'essere solo nella stanza.
A differenza di te non stavo pensando a nulla di particolarmente suggestivo. La cosa capitò così, da sola.
La mia reazione fu di contare fino a dieci e poi scattare seduto sul letto per accendere la luce.
Così feci... e non vidi nessuno.

Anche a me sono capitati episodi simili ma ho ricollegato tutto ad una illusione percettiva, infatti questi episodi accadono, guarda caso, mentre siamo in dormiveglia o durante il sonno nelle sue diverse fasi.

C'è un video dove fanno vedere come la mente riesca a confondersi ed illudersi:


Cosa ti dice il cervello? - Un piccolo esperimento:


È un esempio blando ma rende abbastanza bene l'idea dell'illusione.... :cheers:

Detto questo non escludo che alcune persone abbiano diverse sensibilità 'medianiche'.
Quando una fantasia viene condivisa da un gran numero di persone, essa diventa realtà.
(Anonimo)

<<Naître, mourir, renaître encore et progresser sans cesse, telle est la Loi>> Kardec

E poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata :)
Ultima modifica: 3 Mesi 1 Settimana fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.644 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.