IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001


Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: convento infestato

convento infestato 6 Anni 8 Mesi fa #1

  • flower5
  • Avatar di flower5
Salve,
siamo F. e C., due studentesse della Facoltà di Lettere e Filosofia di Bologna e alloggiamo da quattro anni presso l’istituto di suore Sacra Famiglia.
L’istituto, fondato da Santa Elisabetta Cerioli, risale agli inizi del ‘900. Nel tempo è stato orfanatrofio per bambine, alloggio per donne lavoratrici, struttura per anziani e infine è divenuto collegio per universitarie. È composto da tre piani. È interamente ristrutturato, fatta eccezione per una particolare ala del primo piano che ancora è come doveva essere all’epoca della costruzione. Abbiamo ritenuto importante informarvi di quest’ala perché è questa che sarà al centro di particolari “fenomeni”.
Vorremmo segnalarvi degli strani episodi che sono accaduti in questo istituto.
Prima di venire a conoscenza di un fatto particolare successo nel 1998, siamo state testimoni e abbiamo raccolto testimonianze di fatti decisamente fuori dall’ordinario.
Prima di tutto, parecchie persone, senza conoscere i fatti e senza aver parlato tra loro, avvertivano una strana sensazione di soggezione, disagio e inquietudine passando a fianco al corridoio che porta nella parte vecchia del primo piano. Questo accadeva sia di giorno che di notte.
Ancora, parecchie ragazze che abitavano la parte vecchia sostenevano di sentire rumori come di mobili che si spostavano, come se provenissero da un piano superiore, che in realtà non esiste in quanto c’è soltanto il tetto.
Gli stessi rumori li avvertivamo anche noi nella stanza sopra la nostra che, però, all’epoca era disabitata. E poi, per un certo periodo abbiamo avvertito, sempre allo stesso orario, cioè intorno all’una di notte, una specie di cigolio regolare, ben cadenzato, sempre proveniente dalla stanza superiore, come se qualcuno saltasse continuamente su un materasso appoggiato su molle arrugginite.
A entrambe, in quel lasso di tempo che sta tra la veglia e il sonno è capitato di avvertire delle presenze vicine di notte. Questo è accaduto per due volte alla mia amica e una volta a me.
In entrambi i casi, F. ha avvertito, nel buio più totale, la presenza di due figure nere, una che camminava davanti ai piedi del letto, mentre l’altra accanto al letto. Era come se ridessero o parlassero in modo incomprensibile. Era come se una delle figure si avvicinasse a F. per fare il solletico o per gettarla giù dal letto. La sensazione era di panico, come se ci fosse impossibilità di muoversi o di aprire gli occhi. Alla fine, una luce entrava dalla finestra, le figure sparivano, le brutte sensazioni anche ed era finalmente possibile riaprire gli occhi.
Sempre in quello stato di dormiveglia, a me è capitato di avvertire una presenza ben definita davanti alla finestra, accanto al mio letto. Decisamente convinta che fosse entrato qualcuno in camera, nel cuore della notte, mi sono svegliata di soprassalto, ma accanto al mio letto non c’era nessuno.
La cucina comune è un’ampia sala al pian terreno. Sono presenti quattro frigoriferi, ogni frigorifero è assegnato a un gruppo di stanze, e sei tavoli.
Più volte, F. trovandosi da sola in quella cucina, avvertiva la sensazione di essere osservata, sensazione che spariva immediatamente non appena qualcuno entrava nella cucina per poi ritornare subito non appena chi era entrato andava via.
Ma un caso particolare, fu quando F. era a cenare da sola in cucina. Erano circa le sei del pomeriggio. Mentre cenava, solleva lo sguardo e, come un flash, vede una figura che attraversa la cucina, come una folata di vento, dalla porta di ingresso al frigorifero sul lato opposto. Era il mezzo busto di una ragazza con i capelli corti, biondi, che indossava un pigiama azzurro.
Parlando di questi fatti con una ragazza che è arrivata all’istituto qualche anno prima di noi, anche lei aveva affermato di avvertire delle strane sensazioni. Dopodiché ci ha rivelato, in gran segreto, perché regna un clima di omertà, che in questo posto, nel Febbraio 1998, è stata trovata morta una ragazza che soffriva di epilessia e che, guarda caso, alloggiava in una singola proprio nella parte vecchia del primo piano.
Essendo due appassionate del paranormale, abbiamo cominciato a indagare sul caso per saperne di più. In primo luogo, abbiamo notato che le ragazze che alloggiavano qui all’epoca non parlavano volentieri del caso.
Poi, però, abbiamo fatto conoscenza con P. alla quale era stata affittata la stanza in cui era morta la ragazza dopo soli due mesi dall’accaduto. Ovviamente, a P. non era stato rivelato nulla di quanto è successo. Le suore stanno ben attente a farlo passare sotto silenzio. Dunque, senza sapere ancora niente, P. affermava di aver avvertito un odore pungente in quella stanza, che persisteva anche quando lasciava le finestre aperte per tutto il giorno. E poi, ancora, c’erano quelle strane sensazioni notturne e quegli strani rumori che provenivano dal piano fantasma.
Parlando con P., siamo venute a sapere che suor A., che si occupa delle studentesse alloggianti, aveva più volte fatto appello alle altre ragazze di condividere la stanza con la ragazza epilettica, ma le ragazze, che erano state testimoni di qualcuna delle sue crisi, non accettarono questa proposta. Dunque alla ragazza era toccata una stanza singola, la cui porta è a solo un metro di distanza dalla porta subito di fronte. Suor A., aveva allora affidato a L., che abitava di fronte alla ragazza epilettica, il compito di controllare ogni mattina come stesse l’altra.
Una di queste mattine, L. si è trovata di fronte al cadavere della ragazza. Era riverso per terra ed era stata soffocata dalla lingua.
Furono avvertite le forze dell’ordine, che misero sotto sequestro la stanza per due mesi, tempo dopo il quale la stanza è tornata a svolgere il suo compito di alloggio per studentesse. Cominciò dunque un lavoro di rimozione dell’accaduto da parte delle suore e delle ragazze testimoni.
C’è da dire che P. è rimasta in quella stanza per soli due mesi, come anche tutte le seguenti inquiline che, pur non sapendo niente, chiedevano di essere trasferite dopo pochissimo tempo.
Venute a conoscenza di questo episodio, abbiamo ritenuto che le precedenti manifestazioni paranormali fossero associate all’accaduto.
Un dettaglio importante di cui siamo venute a conoscenza, riguardo al fatto, è stato il numero della stanza. La 43.
La prima cosa che abbiamo fatto è stata controllare se il frigo verso il quale si dirigeva l’apparizione in cucina fosse associato con un gruppo di stanze al quale apparteneva anche la 43. Era proprio così.
Da qui abbiamo cominciato delle indagini notturne per avvicinarci alla stanza, per cercare di entrare, poiché era spesso disabitata, e provare a capire se effettivamente in quel luogo si avvertissero delle sensazioni particolari, prima di tutto sulla nostra pelle e poi magari per posizionare un registratore con cassetta magnetica.
Andavamo nel cassetto dove sono conservate tutte le chiavi, prendevamo quella della 43 e poi andavamo davanti alla porta della stanza.
Il primo tentativo fallì perché entrambe avvertivamo una sensazione di inquietudine, c’erano fruscii e rumori vari, e poi la percezione di una presenza che ci guardava e che non approvava quello che facevamo, come a voler proteggere la sua privacy.
Dopo questo primo tentativo, ne seguirono altri, ma tutti ebbero gli stessi esiti.
Ma il fallimento più eclatante fu quando, dopo aver inserito la chiave nella toppa, la chiave si bloccava. Era come se qualcosa impedisse alla chiave di entrare in profondità. Una volta fatta entrare, dopo quasi cinque minuti che ci stavamo provando, la chiave non girava. Ci provammo a turno ma senza riuscire perché la chiave rimaneva bloccata. C’è da dire che sia le chiavi che le serrature di tutto l’istituto sono funzionali.
C’è da notare che, in questo periodo, ogni notte, tra le due e le tre, avvertivamo uno strano verso che aleggiava nel corridoio dove si affaccia la nostra camera. Era un verso rauco soffocato, che non sembrava affatto umano. Assomigliava a un colpo di tosse, ma stando da quattro anni qui, sappiamo distinguere un colpo di tosse nella notte, che comunque si sente ovattato e chiaramente provenire da qualche stanza, da qualcos’altro. Quel verso non proveniva dalle stanze, ma proprio dal corridoio. Non poteva trattarsi di qualcuno che passava perché non si sentivano né rumori di passi, né rumori di porte che si aprivano o chiudevano. Non era un colpo di tosse vero e proprio anche perché non si sentiva il rumore dell’aria che viene inspirata. Era come se quella tosse cominciava dalla metà. È complicato spiegarlo. Accadeva sempre alla stessa ora per due o tre volte a notte.
Nello stesso periodo in cui indagavamo sulla stanza 43, continuavamo le nostre ricerche su quei misteriosi rumori di mobili e passi che avvertivamo dalla stanza di sopra, rigorosamente disabitata. Una notte, dopo aver riprovato con la stanza 43, siamo passate al terzo piano (noi ci troviamo al secondo). Anche questa volta avevamo la chiave della stanza ma, ancora prima di riuscire a inserirla, l’avvolgibile abbassato della terrazza, in una notte di estate, secca, afosa, senza vento né aria, ha cominciato a battere violentemente contro il vetro. Era come se dall’esterno qualcuno lo percuotesse con forti pugni, con molta foga. Non ha smesso fintanto che non siamo arrivate al nostro pianerottolo. Dopodiché ha smesso di colpo.
I fatti sopra narrati non sono assolutamente frutto di fantasia, ma cose accadute e avvertite realmente da più persone. E poi ci sono le esperienze vissute direttamente da noi. Siamo fermamente convinte che in questo istituto ci sia qualcosa che ha a che fare con il paranormale. In ogni modo, volevamo un vostro parere.
F. e C.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

convento infestato 6 Anni 8 Mesi fa #2

  • FaCcO
  • Avatar di FaCcO
  • Offline
  • Master of forum
  • Senza razionalità, il paranormale non esisterebbe!
  • Messaggi: 2591
  • Ringraziamenti ricevuti 41
  • Karma: 8
Io ho cercato su internet, ma di questa ragazza morta nel 1998 non ci sono tracce!!
Ovviamente capite bene che non possiamo avere la certezza assoluta che tutte le storie postate qui siano autentiche xkè speriamo vivamente che lo siano. Quindi ammesso che stiate dicendo il vero, io penso questo:
i rumori e le altre sensazioni (che non sono x forza eventi paranormali) forse gli avete uditi davvero, ma tutto il resto penso sia tutto frutto della suggestione scaturita dagli altri eventi. Tu e la tua amica avrete parlato tra di voi di questo fatto non appena sono iniziate le anomalie (rumori di mobili e sensazioni strane). Il parlarne ha accentuato la vostra suggestione. Vi ha fatto vedere ombre, presenze e quant'altro. Vi dico questo xkè le cose + strane vi sono accadute dopo aver scoperto che qualcosa non andava.

Poi il fatto della ragazza morta è fondato?? Cioè visto che avete investigato, vi siete procurate le prove di questo incidente!
Vi dico questo xkè se muore una ragazza in uno studentato, questo viene messo tutto sotto sequesto e non solo la stanza! Cmq fateci sapere altre "news".

Vi ho detto quella cosa inizale xkè la storia mi sembra troppo da film, cioè obbiettivamente sa di film dell'horror stile ragazze impaurite che entrano dapperttutto anche dove nessuno entrerebbe mai...avete presente??
E poi anche xkè questa storia l'ho già letta da qualche parte... Mbà!! Cmq....
fateci sapere...
Quando ci si trova davanti ad un fenomeno inspiegabile, non si deve assolutamente imporre a tutti costi l'ipotesi paranormale. Quella viene alla fine!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

convento infestato 6 Anni 8 Mesi fa #3

  • flower5
  • Avatar di flower5
Mi sembra di aver ribadito più volte nel testo che la modalità con la quale siamo venute a sapere di questo fatto è stata del tutto causuale. Non sarebbe la prima volta che le istituzioni cattoliche insabbino fatti che compromettono la loro immagine. Effettivamente, prima di cominciare a indagare in giro, ovviamente abbiamo anche noi cercato su Internet delle informazioni, ma di questo fatto non abbiamo mai trovato nulla. Le ragioni possono essere diverse.
Primo: all'epoca dei fatti Internet non era ancora così diffuso come oggi.
Secondo, si è trattato di una morte naturale, se si fosse trattato di omicidio, allora certamente la notizia avrebbe fatto scalpore, sarebbe balzata alle cronache, ma quello che è successo non ha nientedi interessante dal punto di vista dei massmedia.
Terzo, le ragazze presenti all'epoca dei fatti, alle quali abbiamo rivolte domande, reagivano in maniera molto elusiva con risposte del tipo: "e a voi chi ve l'ha detto?" oppure "perchè pensate a queste cose?". La ragazza che ci ha spiegato tutto nei minimi particolari è stata invece abbastanza esaustiva, raccontandoci che cosa è avvenuto quel giorno per filo e per segno.
Come abbiamo già detto, lei ha abitato la stanza subito dopo il sequestro- Non era presente al momento dell'accaduto, ma nell'istituto doveva parlarsene ancora parecchio.
La nostra intenzione non era certo suscitare una reazione da film horror, perchè, alla fine, la nostra vita in quell'istituto prosegue chiaramente. Solo che abbiamo tentato e stiamo tentando di capire se in questo posto accadono davvero fenomeni paranormali. Tutto qui.
Abbiamo ancora due persone a cui chiedere informazioni sul caso della ragazza. Purtroppo non si trovano più nell'istituto e dovremmo essere fortunate a incontrarle in giro.
Vi terremo informati.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

aggiornamento 6 Anni 8 Mesi fa #4

  • flower5
  • Avatar di flower5
abbiamo scoperto online che la zona (Cirenaica) su cui sorge l'istituto era un'antica necropoli etrusca di cui sono state rinvenute 808 tombe.

il sito è il seguente: <a class="postlink" target="_blank" href="www.comune.bologna.it/museoarcheologico/didattica/bentiv.htm">www.comune.bologna.it/museoarche ... bentiv.htm
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

convento infestato 6 Anni 7 Mesi fa #5

  • FaCcO
  • Avatar di FaCcO
  • Offline
  • Master of forum
  • Senza razionalità, il paranormale non esisterebbe!
  • Messaggi: 2591
  • Ringraziamenti ricevuti 41
  • Karma: 8
Ed ecco che continuerete a vedere sempre + spettri... io continuo a dire che è tutta suggestione!!
Proprio xkè se ne parla da tempo e visto che le cose si sanno, tutti vedono una cosa anzichè l'altra!! E' ovvio che girino voci di infestazione...
Poi ogniuno può pensare quello che crede...
Quando ci si trova davanti ad un fenomeno inspiegabile, non si deve assolutamente imporre a tutti costi l'ipotesi paranormale. Quella viene alla fine!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.472 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.